Magazine Viaggi

E’ Tempo di Libri

Creato il 19 febbraio 2018 da Amiche Si Parte @amichesiparte

"Chi non legge, a 70 anni avrà vissuto una sola vita: la propria! Chi legge avrà vissuto 5000 anni: c'era quando Caino uccise Abele, quando Renzo sposò Lucia, quando Leopardi ammirava l'infinito..." perché la lettura è una immortalità all'indietro. Così diceva Umberto Eco, ma la lettura è anche un guardare avanti e le fiere dedicate all'editoria, sempre più numerose, sono un'occasione per confrontarsi con gli autori e i personaggi illustri del mondo culturale, dello spettacolo e della musica.

Si parte con Tempo di Libri, in programma a Milano, da giovedì 8 a lunedì 12 marzo (ingresso 10 euro, 5 euro dopo le 17), le cui giornate sono caratterizzate da un filo rosso. Cinque i "sentieri tematici", uno per ogni giornata. Imperdibile quello tutto al femminile: Donne (giovedì 8 marzo). A seguire Ribellione (venerdì 9), Milano (sabato 10), Libri e immagine (domenica 11), Mondo digitale (lunedì 12).

Quali che siano i vostri interessi, Tempo di Libri ha qualcosa da offrirvi. Amanti del teatro? Imperdibili le incursioni quotidiane di Gioele Dix. Appassionate di versi? Dieci poeti, da Patrizia Cavalli a Valerio Magrelli, sono protagonisti di Un'idea balzana: un'ora di poesia curata da Marco Balzano. Se a incuriosirvi sono i sentieri della letteratura, seguite le riflessioni degli ospiti di Silvio Perrella sulle vie dei canti. Si può inoltre passeggiare fra gli stand guidati dalla voce di scrittori, studiosi e altri ospiti d'eccezione: sono i Percorsi d'autore, con, tra gli altri, Gianni Biondillo, Isabella Bossi Fedrigotti, Lella Costa, Pier Luigi Vercesi (ogni itinerario dura circa 60 minuti). E per gli amanti della musica, c'è anche la playlist con brani legati ai libri più belli. Sarà l'occasione anche per festeggiare Mafalda (con Paola Calvetti): le strisce della leggendaria bambina indignata e ribelle, nata dalla penna dell'argentino Joaquín Lavado, in arte Quino, sono state pubblicate per la prima volta in Italia cinquanta anni fa. Nel padiglione 4, Il Museo della stampa di Lodi allestirà un'area per la stampa per far vedere come si creavano i libri ai tempi di Gutenberg e ogni giorno produrrà, sotto i vostri occhi, segnalibri, manifesti e alcune edizioni speciali di alcuni volumi.

E’ Tempo di Libri

A Bologna, invece, potrete per qualche ora tornare bambine con i libri per l'infanzia. Sempre in marzo (dal 26 al 29) va in scena Bologna Children's Book Fair, a BolognaFiere. Ospite d'onore è la Cina: una grande mostra dedicata al meglio dell'illustrazione contemporanea cinese. Fuori dagli stand, la kermesse coinvolge l'intera città felsinea.

Alla Cineteca, in esposizione c'è The ExtraordinaryLibrary 2. Cinema e spettacolo. It's showtime (dal 24 marzo al 28 aprile). Da Audrey Hepburn a Charlot, da Hitchcock a Tati, dalla Lanterna Magica a Godard, la mostra è l'occasione per leggere storie vere e fantastiche di persone, personaggi, mestieri e luoghi dello spettacolo, del cinema, della danza e del canto attraverso le pagine illustrate di 100 libri da tutto il mondo.

Vale la pena poi visitare la Sala Borsa che se siete appassionate di letture è una vera isola del tesoro. E' ospitata in una porzione di palazzo d'Accursio (compreso tra piazza Maggiore e del Nettuno), da sempre centro e cuore della vita cittadina. Si attraversa un vestibolo ottocentesco e ci si ritrova al centro della "piazza coperta". Un tempo, era il giardino del palazzo d'Accursio (tanto che dello spazio verde rimangono nel sottosuolo resti di vasche, pozzi e grandi cisterne per l'irrigazione), poi orto botanico e successivamente sede per le contrattazioni di borsa e le operazioni di mercato. Oggi è il simbolo della cultura e il padiglione è diventato il luogo di un'avveniristica biblioteca multimediale. Vi si respira un'atmosfera da Belle Époque, un po' viennese un po' parigina. La sala, enorme, è incorniciata da ballatoi e sormontata da un soffitto in vetro formato da una serie di arcate poggianti su esili colonne in ghisa, con decorazioni liberty. Sotto, fa da contrasto un pavimento di vetro che rivela preziosi resti archeologici, antichi di 3000 anni. Affascinati da quest'ambiente così elegante e raffinato, si può liberamente ascoltare musica o audio libri (ci sono più di 22.000 cd di musica classica, rock, pop, etnica, jazz, blues, italiana e straniera), incontrare autori, disegnare con illustratori, cercare risposte alle proprie curiosità, navigare su internet e interrogare banche dati. O semplicemente sorseggiare un caffè, con un'amica.

www.tempodilibri.it www.bookfair.bolognafiere.it

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazine