Magazine Economia

E’ ufficiale, l’Eurozona in recessione. Come volevasi dimostrare

Creato il 15 novembre 2012 da Keynesblog @keynesblog

E’ ufficiale, l’Eurozona in recessione. Come volevasi dimostrare

In PIL dei 17 paesi dell’euro nel complesso è calato dello 0,1% rispetto al secondo trimestre di quest’anno, che aveva già fatto segnare un -0,2% rispetto all’inizio dell’anno. Confrontando i dati con lo stesso periodo dell’anno 2011 il calo è dello 0,6%. Insomma è tecnicamente recessione. I dati sono quelli dell’Eurostat.

La Germania cresce dello 0,2% rispetto al secondo trimestre (0,9% su base annua) rallentando vistosamente rispetto all’inizio dell’anno quando cresceva dello 0,5%. Anche la Francia cresce dello 0,2% ma veniva dal -0,1% del trimestre precedente. Hollande in questo modo potrà agevolmente scansare i “suggerimenti” che la Germania stava preparando per la Francia (ovviamente la solita ricetta, quella che stiamo applicando anche noi).

L’Italia colleziona invece un nuovo dato negativo, -0,2%, sebbene decisamente migliore del -0,8% del trimestre scorso. E però su base annua siamo al -2,4%, in peggioramento rispetto all’inizio dell’anno.

Quello dei paesi meridionali è un bollettino di guerra: Spagna -0,3% (-1,6% su base annua); Grecia -7,2% su base annua; Portogallo -0,8% sul trimestre e -3,4% su base annua. Malissimo anche l’Olanda, altro paese che si sta sottoponendo all’austerità: -1,1% sul trimestre precedente, -1,4% su base annua.

Ma la vera sorpresa è la Gran Bretagna: il paese schiacciato dall’austerità del governo conservatore di Cameron è cresciuto addirittura dell’1% in un solo trimestre, dopo tre di recessione. Come ha fatto? Semplice: si è ripresa con quella inefficiente e sprecona spesa pubblica chiamata Olimpiadi, che ha attirato un bel po’ di spesa privata aggiuntiva, puntualizza il Guardian. Come dite? Moltiplicatore? Già. Quelli che hanno gioito quando Monti ha detto “no” alla candidatura dell’Italia forse dovrebbero pensarci.

Link: i dati Eurostat sul PIL riferiti al terzo trimestre 2012


Filed under: Economia, Europa, Italia Tagged: eurostat, Francia, Gran Bretagna, Italia, Olanda, Olimpiadi, recessione, Regno Unito, Spagna

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :