Magazine Attualità

Ecco il web che aiuta le aziende, ecco Google Apps

Da B2corporate @b2corporate
Google, leader indiscusso del mercato web a livello globale, fa del proprio business un vero e proprio modello economico, non perfettamente replicabile. Grazie allo stradominio che il colosso di Mountain View esercita a livello mondiale sulla rete internet, alla complessità delle relazioni elaborate nel tempo tra i suoi utilizzatori e ad una particolare profilazione dell’intero panorama degli internauti, può concedersi il lusso di diffondere progetti a costo zero o quasi. È noto che la fonte di profitto dell’azienda punta di Alphabet siano le informazioni, informazioni che big G vende a caro prezzo agli inserzionisti.
C’è da dire che chiunque utilizzi i servizi messi a disposizione da Google non di certo lo farà per spirito di condivisione o “beneficenza informativa”, quanto per usufruire di opportunità altrimenti indisponibili.
Ecco il web che aiuta le aziende, ecco Google Apps
Puntare sugli strumenti di social collaboration:  la soluzione Google Apps for Work
Sono più di cinque milioni le aziende che nel mondo usufruiscono degli strumenti Google Apps for Work, e fino ad ora non è giunta voce di nessuna particolare contesa tra il fornitore e gli utilizzatori.
In particolare per le aziende che facciano del proprio modus operandi la collaborazione, Google propone di affidarsi a un sistema di gestione delle risorse del tutto innovativo. Google Apps permette di trasferire l’intera esperienza lavorativa sulla piattaforma più sicura e aggiornata del mondo, fornendo una gestione semplificata di diversi compiti come calendario (Calendar), archiviazione (Drive), comunicazione e collaborazione (Gmail e Moduli) e gestione amministrativa (ad esempio il controllo da remoto dei dispositivi portatili).
Strategie di visibilità e comunicazione: lo strumento Adwords
Per le aziende che operano sul web, ad esempio, Google si è rivelato un forte alleato partecipando anche al processo di formazione di tecnici rivolti all’implementazione di campagne pubblicitarie AdWords grazie agli approfonditi corsi e guide online dedicate, consultabili, ad esempio, qui.
Nel vasto mondo dei consulenti per il web, Google offre servizi di affiancamento ai servizi offerti dalle stesse agenzie. È con una di queste piccole realtà aziendali, la weboot, che abbiamo largamente discusso sull’utilizzo che i professionisti del web fanno di Google; non sono loro i primi a confermarci che prescindere da questi prodotti è ormai impossibile. A quanto pare, ogni settore in cui Big G decida di lanciarsi, sarebbe destinato a subirne l’influenza. Proprio in questo senso, la raccolta di preziose informazioni, particolarmente riservate agli “addetti ai lavori” vedrebbe Google impegnata in un progetto di server farming che prende il nome di Google Cloud Platform. Non vorremmo neanche dover immaginare lo sgomento delle aziende impegnate nel medesimo settore alla notizia della discesa in campo di Larry Page e Sergey Brin.
Aziende e Google: quali relazioni?
Non soltanto le piccole e medie imprese si rivolgono a Google per trasferire la propria operatività sul web, secondo i dati concessi dal motore di ricerca, a marzo 2016, sarebbero circa il 64% delle aziende inserite nella lista di Fortune500 ad usufruire di questi servizi.
Non ultimi, i servizi di Google My Business che perfettamente si integrano nella vasta gamma di servizi di gestione, affiancandoli con mezzi di promozione che come noto, favoriscono l’integrazione nelle ricerche su Google Search.
Non solo aziende.

L'efficacia dei servizi integrati in ambito formativo
Google Apps
offre un’ampia selezione di servizi che pur rimanendo invariati per differenti settori d’impiego, ben si integrano in contesti formativi come l’Università, permettendo di creare una versione avanzata degli hangout in cui attraverso un meccanismo analogo ai webinar formare una vera e propria aula digitale.
Conclusioni
Come è possibile percepire, i potenti strumenti che Google ci mette a disposizione facilitano la nostra vita, ma a quale prezzo? A dire il vero, noi siamo molto soddisfatti di questo giusto compromesso, in cui rendiamo l’azienda d’oltreoceano osservatore privilegiato dei nostri affari, ma i risultati, in quanto ad ottimizzazione dei tempi e resa del lavoro ci ripagano del tutto. Del resto è questo lo scopo di Google: rendere la vita più semplice, proprio a tutti.
Articolo a cura di Fabio Morelli

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :