Magazine Politica Internazionale

Egitto. Altri 22 Fratelli Musulmani a morte; assaltarono stazione polizia

Creato il 20 aprile 2015 da Giacomo Dolzani @giacomodolzani

egitto_flagdi Giacomo Dolzani

Altri 22 membri dei Fratelli Musulmani sono stati condannati a morte oggi in Egitto.
Il processo questa volta era legato all’assalto ad una stazione di polizia a Kerdasa, poco fuori Il Cairo, dove perse la vita un poliziotto. Gli eventi risalgono ancora al 2013, in occasione dei disordini seguiti alla deposizione, tramite un colpo di stato militare, del presidente Mohamed Morsi, capo del movimento islamista a cui appartenevano gli imputati.
Dopo la caduta di Morsi infatti, i membri della Fratellanza hanno dato il via ad una vera e propria guerra civile, la quale ha causato una scia di sangue, con centinaia di morti tra militari e civili, fermata dopo mesi dalle forze di sicurezza egiziane.
L’accusa per tutti gli imputati era quella di omicidio, tentato omicidio e distruzione di edifici pubblici.
Già centinaia di membri dei Fratelli Musulmani sono stati sottoposti alla pena capitale nel tentativo, da parte dell’attuale governo laico, guidato dal generale al-Sisi, di estirpare un movimento estremista che, in seguito alla rivoluzione ed alla caduta di Hosni Mubarak, tentò di instaurare una dittatura islamista fondata sulla Sharia.

da Notizie Geopolitiche



Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog