Magazine Società

Egitto: la famosa danzatrice del ventre Sofinar si esibì con la bandiera nazionale, arrestata per vilipendio

Creato il 02 marzo 2015 da Stivalepensante @StivalePensante

La famosa danzatrice del ventre di origini armene Sofinar, nota anche come Safinaz, è stata arrestata con l’accusa di vilipendio alla bandiera dell’Egitto. A riferirlo, oggi, il sito di notizie in arabo al-Ahram, ricostruendo che nel 2014 Safinaz era stata interrogata dai pubblici ministeri egiziani con l’accusa di aver insultato l’Egitto e il suo popolo indossando un costume da ballo creato sul modello della bandiera egiziana.

L'esibizione della danzatrice del ventre Sofinar: il costume ispirato alla bandiera egiziana (inagist.com)

L’esibizione della danzatrice del ventre Sofinar: il costume ispirato alla bandiera egiziana (inagist.com)

L’arresto per villipendio a Sofinar e la legge che impone il carcere a chi insulta la bandiera egiziana. La famosa danzatrice del ventre, Sofinar, è stata arrestata dalla polizia del governatorato di Giza con l’accusa di vilipendio alla bandiera dell’Egitto. La donna è “colpevole”, infatti, di aver usato in passato la bandiera egiziana come costume durante un sua esibizione. L’ex presidente ad interim egiziano Adly Mansour aveva emesso una legge per imporre una pena detentiva fino a un anno di carcere e una multa fino a quattromila dollari per chi insulta la bandiera egiziana. Tra le forme di vilipendio della bandiera, la legge prevede l’esposizione o la vendita di una bandiera danneggiata, sbiadita o comunque non adatta. E’ inoltre vietato aggiungere qualsiasi slogan, disegno o immagine alla bandiera.

Il successo di Safinaz coincide con il suo arrivo in Egitto più di due anni fa. Da allora ha vantato diverse apparizioni in film egiziani e spettacoli a pagamento durante matrimoni di prestigio. Durante le sue apparizioni in diversi talk show, la ballerina ha più volte sottolineato il suo amore per l’Egitto e la volontà di sposare un uomo egiziano. (ADNKRONOS)


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog