Magazine Africa

Egitto:il presidente egiziano al Sisi attacca Sassoli sul caso Zaky

Creato il 14 febbraio 2020 da Marianna06

Risultato immagini per al sisi marianna micheluzzi

Le parole pronunciate dal presidente del parlamento europeo David Sassoli a proposito dell’arresto in Egitto dello studente Patrick Zaki sono “inaccettabili”. Lo ha dichiarato in un comunicato il presidente della Camera dei rappresentanti del Cairo, Ali Abdel-Al Sisi (foto). Quello di Sassoli, secondo Abdel-Al, è “un inaccettabile intervento negli affari interni dell’Egitto” e “un attacco alle autorità giudiziarie e alle procedure legali egiziane”. “Queste parole ingiustificabili non incoraggiano un dialogo con il parlamento europeo”, afferma ancora il presidente del parlamento egiziano, esprimendo “sorpresa per la richiesta di Sassoli di non applicare la legge verso qualcuno che ha commesso un crimine, in contraddizione con quanto sostenuto dall’Unione europea a proposito dell’importanza del rispetto della legge”. Secondo Abdel-Al, inoltre, le dichiarazioni del presidente del parlamento europeo si basano su “informazioni false” fornite da “organizzazioni che non hanno credibilità e che non si basano su prove certe”. L’Egitto, ricorda il presidente del parlamento, ha già respinto più volte in maniera categorica “le accuse di organizzazioni maligne che sono motivate da posizioni politiche e hanno l’interesse di fornire un’immagine distorta del paese”. “In base ai miei accertamenti sul caso, posso dire che è stata intrapresa un’azione legale nei confronti del cittadino Patrick Zaki da parte della procura pubblica lo scorso settembre. (Zaki) è stato arrestato l’8 febbraio scorso dopo il suo arrivo al Cairo dall’Italia e gli sono stati garantiti tutti i diritti costituzionali e legali”, ha concluso Abdel-Al ribadendo l’appello alle autorità europee a “rispettare il principio di non interferenza negli affari interni degli altri Stati e quello d’indipendenza delle autorità giudiziarie”. (Fonte Agenzia Nova)

 a cura di Marianna Micheluzzi (Ukundimana)


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog