Magazine Pari Opportunità

Elementi principali del decreto Salvini su immigrazione e sicurezza

Da Gama @permesso_org

Articolo letto 291 volte!

Il fenomeno migrazione degli stranieri in Italia e in Europa è una delle cause delle nuove arme di battaglia per chi vuole il potere. Tanti politici fanno la campagna elettorale dicendo che gli “immigrati sono la principale causa dei problemi dei loro paesi”. Tutti ci ricordiamo la campagna elettorale di Matteo Salvini prima di avere la fortuna di essere ministro dell’Interno. Il 24 settembre il consiglio dei ministri ha approvato il suo primo decreto sull’immigrazione e la sicurezza. Questo decreto dovrebbe portare delle novità sul regolamento in materia della concessione dei permessi di soggiorno, specialmente quello per motivi di protezione umanitaria.

Il decreto Salvini sull’immigrazione e la sicurezza di divide in 3 grandi parti

  1. La riforma del diritto d’asilo e la cittadinanza

  2. La sicurezza pubblica, la prevenzione e il contrasto della criminalità organizzata

  3. L’amministrazione e la gestione dei beni confiscati alla mafia.

Vediamo insieme un video riassunto preparato dai giornalisti di TG3, a chi va un nostro sincero ringraziamento per questo contributo nella comprensione di questo decreto Salvini sull’immigrazione, la cittadinanza italiana e la sicurezza pubblica



Questo decreto prevede sostituire il classico permesso di soggiorno con alcuni tipi di permessi di soggiorno speciali:

  • permesso di soggiorno per vittime di sfruttamento lavorativo
  • permesso di soggiorno per vittime della tratta
  • permesso di soggiorno per vittime di violenza domestica
  • permesso di soggiorno per vittime di calamità naturali
  • permesso di soggiorno per motivi di salute
  • permesso di soggiorno per atti di particolare valore civile

In materia di immigrazione, il decreto Salvini prevede:

  • Raddoppio dei tempi di trattenimento nei centri di permanenza per il rimpatrio, CPR.
  • Abrogazione dei permessi di soggiorno per mitivi umanitari
  • Revoca del permesso di soggiorno di rifugiato di presenza di violenza sessuale, spaccio di droga, violenza e minaccia a pubblico ufficiale, furto aggravato, rapina,… etc.
  • Revoca della protezione umanitaria ai “profughi vacanzieri”
  • Le spese processuali per un ricorso contro la negazione della domanda di asilo non sono più a carico dello stato

Fonte: Matteo Salvini

Annuncio:

controllo della polizia e decreto salvini su immigrazione e sicurezza che abolisce il permesso di soggiorno per motivi umanitari

In materia di sicurezza, il decreto Salvini prevede:

  • Il potenziamento dell’Agenzia Nazionale per i beni sequestrati alle mafie: potranno essere messi sul mercato e venduti
  • Estensione del divieto di accedere alle manifestazioni sportive (daspo) per i sospettati di avere che fare con il terrorismo internazionale
  • Revoca della cittadinanza italiana per gli stranieri considerati una minaccia alla sicurezza nazionale
  • Taser anche alla polizia municipale per i comuni più grandi. Ricordiamo il taser è la pistola elettrica utilizzata dalla polizia per immobilizzare chi è pericoloso
  • Sanzioni più dure per chi promuove o organizza occupazioni abusive di terreni e edifici

Fonte: Matteo Salvini

Ricordiamo che la strada è ancora lunga perché questo decreto deve ancora essere inviato dal Presidente della Repubblica. Sarà lui stesso ad autorizzare che questo decreto possa arrivare alla camera dei deputati ed al senato per la sua modifica e la sua approvazione. Seguiremo da vicino questo tema che per cambiare diverse procedure in materia d’immigrazione, asilo e cittadinanza degli stranieri in Italia insieme alla sicurezza pubblica.

Articolo letto 291 volte!

Share

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :