Magazine Società

“Emergenza clima, ragazzi tocca a voi educare i vostri genitori”

Creato il 13 novembre 2019 da Francesco Sellari @FraSellari

L’appello del grande climatologo britannico Robert Watson alle giovani generazioni: «Usate bene il vostro voto»

“Emergenza clima, ragazzi tocca a voi educare i vostri genitori”

Guarda il video su Corriere.it

«Non appena potrete votare, fatelo. E votate per quei politici che hanno a cuore la lotta al cambiamento climatico». È questo uno degli appelli che Sir Robert Watson lancia ai giovani, intervistato a margine del suo intervento alla Peccei Lecture tenutasi a Roma, martedì 12 novembre, presso l’Aula dei Gruppi Parlamentari alla Camera dei Deputati. Robert Watson, chimico dell’atmosfera britannico, è direttore dello sviluppo strategico del prestigioso Tyndall Centre for Climate Change Research all’Università East Anglia. È uno scienziato di riferimento per lo studio e l’analisi nell’ambito dei cambiamenti che interessano il Pianeta: dai cambiamenti climatici ai cambiamenti ambientali fino agli impatti sulla biodiversità. Tra il 1997 e il 2002 ha guidato l’Intergovernamental Panel on Climate Change (IPCC). Nel 2016 è stato eletto presidente dell’Intergovernamental Science Policy Platform on Biodiversity and Ecosystem Assessment (IPBES), carica che ha rivestito fino al maggio scorso, quando ha lanciato il più vasto e completo rapporto sullo stato degli ecosistemi planetari.

Come spiegare l’importanza della biodiversità e i rischi che derivano dalla sua perdita e degradazione?
«La biodiversità è incredibilmente importante. Aiuta a sostenere la produzione di cibo, le acque incontaminate e la salute umana. Contribuisce a regolare il clima e influisce sui livelli di inquinamento. Ma la biodiversità ha anche un valore sociale. Abbiamo la possibilità di godere di una passeggiata in un bosco o lungo un fiume. La biodiversità contribuisce in questo modo a definire quella che è la nostra identità. Non è solo una questione che riguarda solo l’ambiente, ma anche l’economia, lo sviluppo e in ultima istanza l’etica».

Cosa possono fare le giovani generazioni?

«I giovani possono contribuire nell’educazione dei genitori, spingendoli a risparmiare energia, a risparmiare acqua e a non sprecare cibo. Per contribuire alla lotta al cambiamento climatico la giovani generazioni devono provare a essere più sostenibili. Camminate, usate la bici o i mezzi pubblici ogni volta che potete. Fate pressione su politici e imprese affinché affrontino il tema del cambiamento climatico e della perdita di biodiversità. E fatevi promotori del cambiamento. La nostra generazione ha fallito e ora abbiamo bisogno che le persone ascoltino il vostro appello per un mondo sostenibile».

La Peccei Lecture, iniziativa organizzata dal WWF, con la Fondazione Aurelio Peccei e il Club di Roma, annualmente coinvolge importanti esponenti del mondo scientifico, per una lectio magistralis su ambiente, cambiamenti climatici, sviluppo sostenibile. Aurelio Peccei è stato un imprenditore italiano torinese, promotore dell’iniziativa che nel 1968 portò alla nascita del Club di Roma. A questa organizzazione aderirono scienziati, imprenditori ed esponenti della società civile tra i primi ad interessarsi ai problemi ambientali causati dallo sviluppo economico. Nel 1972, il Club di Roma commissionò al MIT lo studio dal quale scaturì il rapporto significativamente denominato I limiti dello sviluppo.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog