Magazine Informazione regionale

Emergenza rifiuti, Palomba: “Stiamo distruggendo un sistema. Sarà il riscatto di Torre”

Creato il 27 marzo 2019 da Vesuviolive

Emergenza rifiuti, Palomba: “Stiamo distruggendo un sistema. Sarà il riscatto di Torre”

Emergenza rifiuti, Palomba: “Stiamo distruggendo un sistema. Sarà il riscatto di Torre” Il sindaco di Torre del Greco Giovanni Palomba promette una "rivoluzione". Continua a tenere banco l'emergenza rifiuti, con tutte le conseguenze mediatiche del caso. Ieri c'è stato un importante annuncio: la Buttol Srl prenderà servizio nella città corallina, cercando di risolvere i noti problemi dei rifiuti. Si tratta di una versa e propria task-force, fa sapire il sindaco Giovanni Palomba. Sin dai primi minuti dopo la mezzanotte, la compagine politica ed amministrativa torrese scenderà in strada per accompagnare e seguire le operazioni di pulizia e di raccolta dei rifiuti, da parte della ditta Buttol - ufficialmente incaricata, a mezzo di ordinanza sindacale, di gestire il servizio di igiene urbana. Contemporaneamente, porte e stanze aperte a Palazzo Baronale per l'insediamento di una cabina di regia che sovrintenda e provveda alla sicurezza, durante le fasi di raccolta dei cumuli. Il Palazzo di Città diventerà, così, nelle prossime ore, e, nel corso dei prossimi giorni la sede di controllo di una maxi operazione che - a tappeto - si estenderà in tutte le aree della città, interessate dalle isole ecologiche. "Stiamo distruggendo un sistema - dichiara con fermezza il sindaco Giovanni Palomba - che per anni e da anni sta mantenendo, letteralmente, in scacco la città di Torre del Greco, sulla questione rifiuti. Scenderò in prima linea, insieme all'assessore Marino e alle altre forze comunali, per fare muso duro contro un regime ed una regia occulta che, sino all'ultimo, sta cercando di fare resistenza ed impedire il regolare svolgimento dell'attività di raccolta. Non ci fermeremo qui. Da stanotte si parte ed inizia il riscatto di Torre del Greco; una rivoluzione totale che si perfezionerà - e di questo ne siamo convinti - con la partenza del nuovo piano industriale del porta a porta".

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog