Magazine Ricerca

Emisfero destro del cervello

Creato il 10 luglio 2019 da Laricercascientifica

L'articolo Emisfero destro del cervello proviene da La Ricerca Scientifica.

Il tuo cervello è diviso in due parti, chiamate emisferi

Il  lato destro  del tuo cervello controlla il lato sinistro del tuo corpo e il  lato sinistro  del tuo cervello controlla il lato destro del tuo corpo. Interessante, vero? I due lati del tuo cervello sono simili l’uno all’altro; per esempio, la parte del tuo cervello che dice alle tue braccia e alle tue gambe di muoversi è la stessa a destra e a sinistra – controlla solo i diversi lati del tuo corpo.

Il  lato destro  del tuo cervello è responsabile della consapevolezza visiva, dell’immaginazione, delle emozioni, delle abilità spaziali, del riconoscimento del volto, della consapevolezza della musica, delle forme 3D, dell’interpretazione dei segnali sociali e del controllo della mano sinistra. Esegue alcuni calcoli matematici, ma solo stime e confronti approssimativi. La parte destra del cervello ci aiuta anche a comprendere le immagini visive e a dare un senso a ciò che vediamo. Svolge un ruolo nella lingua, in particolare nell’interpretazione del contesto e del tono di una persona, rimanendo in argomento in una conversazione e organizzando pensieri e idee.

Cosa succede se la mia lesione cerebrale o ictus si trova sul lato destro del mio cervello?

Lesioni al emisfero destro del cervello possono provocare debolezza lato sinistro e i seguenti problemi cognitivi e di comunicazione:

Attenzione:  difficoltà a concentrarsi su un compito o concentrarsi su ciò che viene detto o visto.

Abbandono lasciato : problemi con la partecipazione a cose sul lato sinistro

Percezione visiva :  deficit visivi della percezione che includono l’elaborazione di qualsiasi informazione sul campo visivo sinistro

Ragionamento e risoluzione dei problemi:  difficoltà a identificare l’esistenza di un problema e la generazione di soluzioni

Memoria:  difficoltà nel ricordare informazioni precedentemente apprese e nell’apprendimento di nuove informazioni.

Comunicazione sociale:  difficoltà a interpretare il linguaggio astratto come metafore, fare inferenze, capire barzellette e segnali non verbali.

Organizzazione:  difficoltà nell’organizzare informazioni e pianificazione, che si riflettono spesso in difficoltà di comunicazione, come difficoltà a raccontare una storia con eventi nel giusto ordine, dare indicazioni o mantenere un argomento durante la conversazione.

Difficoltà: a riconoscere i problemi e il loro impatto sul funzionamento quotidiano.

Orientamento:  difficoltà nel richiamare la data, l’ora o il luogo.

L'articolo Emisfero destro del cervello proviene da La Ricerca Scientifica.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog