Magazine Curiosità

Empire of Crime

Creato il 31 ottobre 2017 da Alessandro Mana
Empire of Crime


A volte le migliori intenzioni possono avere i risultati peggiori.

Nel 1908, i riformatori britannici vietarono l'esportazione dell'oppio indiano in Cina. Di conseguenza, il prezzo mondiale di oppio salì e un secolo di contrabbando lucrativo di droga ebbe inizio. I produttori criminali di altri paesi sfruttarono il divieto e guerre tra gang scoppiarono in tutto il sud-est asiatico. Era il regalo più grande che l'Impero britannico avesse dato alla criminalità organizzata.

Empire of Crime: Organised Crime in the British Empire introduce il lettore ad una nuova collezione di eroi e cattivi, tra cui un pionieristico investigatore di stupefacenti Russell Pasha, il comandante della polizia del Cairo; il maestro del crimine Du Yue-Sheng, signore della droga di Shanghai; e il duro capo della polizia di frontiera nord-occidentale, il tenente colonnello Roos-Keppel, nemico delle bande criminali afgane.

L'autore Tim Newark intreccia rapporti nascosti, file governativi segreti e lettere personali insieme a resoconti di prima mano per raccontare l'epica storia di una lotta globale contro la criminalità organizzata.

Sebbene gli argomenti trattati siano interessantissimi sia dal punto di vista storico che da quello criminale, il lavoro di Newark sembra più una raccolta di eventi raramente collegati o collegabili tra loro. Il quantitativo di nomi citati spesso crea confusione e rende la narrazione poco fluida. È comunque un lavoro educativo, mettendo in particolare risalto come la criminalità organizzata in Cina/Hong Kong ed India abbiano contribuito sia a costruire che a distruggere l'Impero Britannico.

Rate this posting:


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazine