Magazine Cucina

Estonian kringle

Da Roberta Cavallaretto

Ieri, vista la giornata un pochino lugubre qui in Lombardia (Brutto tempo ed inoltre conseguenze dovute alla paura del contagio “Coronavirus”), nel pomeriggio ho pensato bene di cimentarmi preparando questo dolcetto che è tipico dei Paesi del Nord Europa. Ho visto questa ricetta nel blog di Misya, e variando un pochino gli ingredienti, ho scoperto che è un dolcetto dal sapore delicato, non aggressivo. La cosa che bisogna fare bene è l’impasto; per la farcitura si può fare con diverse varianti (Crema pasticcera, cacao, frutta secca, ecc) secondo delle nazioni in cui tale dolce viene preparato. Personalmente io per la farcitura ho seguito la ricetta di Misya applicando delle varianti (Lei aveva messo la buccia ed il succo di 2 clementine, io ho messo la buccia ed il succo di un’ arancia), ma il risultato è stato veramente strepitoso.

Gli ingredienti sono i seguenti:

Per l’impasto:

Gr. 300 di farina bianca

Gr. 50 Zucchero

Ml. 120 Latte

1 Pizzico sale

1 Uovo

1 Cubetto lievito di birra (25 grammi)

Gr. 50 Margarina

1 Cucchiaino di miele

Per la farcitura:

Gr. 50 Margarina

Gr. 100 Farina di mandorle (Io ho preso quelle affettate poi le ho messe nel mixer con lo zucchero)

Gr. 50 Zucchero

1 Arancia

Per prima cosa ho preso un misurino, ho versato il latte, l’ho fatto scaldare. Poi ho aggiunto il lievito ed il miele. Con un cucchiaino ho mescolato tutto quanto.

ESTONIAN KRINGLE

Ho preso una terrina, ho versato la farina, ho fatto un buco al centro ed ho aggiunto l’uovo, lo zucchero e la vanillina. Intorno ho messo la margarina a temperatura ambiente e divisa a pezzetti.

ESTONIAN KRINGLE

Ho iniziato a mescolare con un cucchiaio di legno, poi ho continuato aggiungendo il composto di latte, lievito, il miele ed il sale.

ESTONIAN KRINGLE

Ho continuato a mescolare affinché tutto si assemblasse, poi ho cominciato ad impastare con le mani, fino a quando ho ottenuto un composto omogeneo. Ho ricoperto tale composto nella ciotola con la pellicola trasparente, ed ho fatto lievitare per 40 minuti.

ESTONIAN KRINGLE

A questo punto mi sono cimentata nella preparazione della farcitura: in un piatto ho messo la margarina divisa a pezzetti, la buccia d’arancia tritata, ed il succo di quest’ultima. Ho mescolato tutto con un cucchiaio.

ESTONIAN KRINGLE

Ho messo nel mixer le mandorle e lo zucchero, ed ho azionato.

ESTONIAN KRINGLE

A questo punto ho ripreso l’impasto ormai lievitato, e l’ho diviso in due parti uguali.

ESTONIAN KRINGLE

Ho preso una parte l’ho stesa con il mattarello formando un rettangolo. Ho cosparso prima con la farcia ottenuta dalla margarina/arancio, poi ho aggiunto la farina di mandorle e lo zucchero.

ESTONIAN KRINGLE

Ho arrotolato l’impasto per chiuderlo, poi con un tagliapasta ho inciso il rotola per tutta la lunghezza.

ESTONIAN KRINGLE

Ho proceduto nel modo suindicato anche per il secondo panetto. Poi, senza far aprire i due rotoli per far si che i due strati non si separassero, ho intrecciato cercando di tenere il lato tagliato verso l’alto. Ho unito le due estremità formando una ciambella.

ESTONIAN KRINGLE

Ho preso una tortiera, ho inserito tale ciambella su carta forno, ho infornato a forno caldo a 180° per 35 minuti. Il risultato? Eccolo:

Che dire? E’ venuta bene ed inoltre il sapore è proprio ottimo! Questa ciambella è ottima anche per essere mangiata alla mattina come colazione, ha un sapore delicato ma che conquista tutti quanti, grandi e piccini.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazines