Magazine Economia

Europa in rosso, Francoforte la peggiore Un’altra batosta...

Da Pukos
Europa in rosso, Francoforte la peggiore Un’altra batosta...

Europa in rosso, Francoforte la peggiore

Un’altra batosta per il comparto bancario, ancora forti vendite su Saipem e Yoox Net-a-Porter. Salgono Telecom, Ferrari, Fiat e le utilities.

Finisce male il primo mese dell’anno, il 2017 era partito nel migliore dei modi con una seduta “inaugurale” che aveva riportato il nostro indice principale al di sopra di quota 19.500 punti, seguiva poi una lunga fase laterale dalla quale purtroppo siamo usciti con quattro ribassi consecutivi che han fatto precipitare la performance di gennaio (-3,4%).

Il tema è sempre quello … il sistema bancario.

Il titoli del comparto anche oggi hanno subìto pesanti vendite. Prende una scoppola Banco BpM (-5,12%), precipita Unicredit (-3,97%) che parte male, si riprende, ma poi finisce nei pressi del minimo di seduta, e non va molto meglio ad Ubi Banca (-3,19%).

L’aumento di capitale di UniCredit è di quelli che fan tremare i polsi, il titolo da inizio anno ha perso otto punti percentuali, vale poco più di 25 centesimi (ante accorpamento) e seppur i minimi storici toccati lo scorso mese di luglio sono ancora molto distanti il “sentiment” non è per nulla positivo.

Primo mese dell’anno da dimenticare anche per Saipem (-2,78%) che ha concluso gennaio lasciando sul terreno quasi dodici punti percentuali. Male ancora Eni (-1,25%), mentre termina quasi sulla parità Tenaris (-0,06%).

Tuttavia la maglia nera del mese appena concluso è sulle spalle di Yoox Net-a-Porter (-2,41%) che conclude il mese di gennaio con una performance raggelante (-14,1%).

Terminiamo il commento alla seduta odierna dando uno sguardo alla parte alta della classifica, in vetta troviamo Telecom Italia (+1,86%), dopo sei ribassi consecutivi non possiamo che parlare di rimbalzo, ma riteniamo davvero che il titolo possa invertire la marcia e tornare su quotazioni più congrue.

Di nuovo nei pressi del proprio massimo assoluto, stabilito meno di una settimana fa, Ferrari (+1,67%) continua a dare soddisfazione ai propri azionisti, terzo gradino del podio per Italgas (+0,86%) in una giornata che ha visto rimbalzare le utilities.

Positive infatti anche Terna (+0,59%), Atlantia (+0,43%), Snam Rete Gas (+0,40%), Enel (+0,36%) ed A2A (+0,16%).

Giancarlo Marcotti per Finanza In Chiaro   


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :