Magazine Calcio

Europa League, il Torino si riposa con lo Shakhtyor: ora si aspetta il Wolverhampton

Creato il 15 agosto 2019 da Emanuele De Scisciolo

EUROPA LEAGUE – A Minsk il Torino ha risparmiato le energie e, forte del 5-0 dell’andata, accede all’ultimo turno della fase preliminare dell’Europa League con un comodo 0-1. Gli uomini di Mazzarri si aspettano ora di trovare come ultimo ostacolo il Wolverhamton di Cutrone che giocherà oggi alle 20:45 la sua partita di ritorno contro il Pyunik. Parlando però della partita di oggi, conoscendo l’attitudine dell’allenatore, questi non sarà affatto soddisfatto della prestazione della sua squadra.

Shakhtyor Soligorsk-Torino, l’Europa League è vicina: con gli inglesi servirà più grinta

Lo Shakhtyor Soligorsk – si vede dai primissimi minuti del match – è rassegnato, ma non per questo rinuncia ad offrire ai suoi spettatori una prestazione al meglio delle loro possibilità. Al 5′ infatti i padroni di casa sono andati vicinissimi al vantaggio con la traversa colpita da Max Ebong; mentre dopo due minuti Sirigu è chiamato agli straordinari con Balanovich che calcia alla destra del portiere: calcio d’angolo. Mazzarri è scatenato: la squadra sta interpretando male la partita, sta facendo tutto il contrario di quello che il tecnico aveva raccomandato nella conferenza stampa pre-gara. Il Torino però non riesce a prendere in mano la partita, vuoi per la testa – probabilmente già alla sfida contro i Wolves -, o vuoi perché lo Shakhtyor sembra un’altra squadra rispetto all’andata.

Il secondo tempo è la fotocopia del primo. Il Toro è troppo indulgente verso uno Shakhtyor che stavolta si è presentato ben organizzato alla sfida. Ansaldi viene sostituito al 62′ da Ola Aina che Mazzarri butta nella mischia per rivitalizzare un Torino in letargo. All’81 poi finalmente il gol: Simone Zaza porta in vantaggio i Granata con un tiro all’angolino che batte Klimovic. Gli uomini di Mazzarri salvano la faccia in una partita che poteva complicarsi non tanto sul piano della qualificazione, quanto piuttosto su quello della prestazione. Ora testa al Wolverhampton, ma attenzione: il Torino con loro non può permettersi il lusso di riposare.

L'articolo Europa League, il Torino si riposa con lo Shakhtyor: ora si aspetta il Wolverhampton proviene da Footballnews24.it.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog