Magazine Motori

F1 | La rinascita della McLaren

Da Tony77g @antoniogranato

Finalmente! Finalmente il ritorno della McLaren tra le migliori scuderie del circus. Questo 2019 segna l’anno della rinascita per la scuderia di Woking, dopo anni pieni di delusioni e cocenti umiliazioni.

| di @LuigiCalligari

Domenica ad Interlagos la McLaren con Carlos Sainz ha ottenuto il primo podio dopo anni, visto che l’ultimo fu a Melbourne nel 2014, la prima gara dell’era ibrida e ancora con la P.U. Mercedes.

F1 | La rinascita della McLaren

Da lì in poi solo difficoltà e problemi. Nel 2015 il ritorno nel mondiale di Honda e il ricostituirsi di una partnership leggendaria negli anni 90 tra la scuderia di Woking e la casa giapponese sembrava il preludio al ritorno al vertice.

Non sarà così, anzi. La relazione tra McLaren e Honda non decollò mai, arrivando ad un divorzio a fine del 2017. Certo, con il passare degli anni tutti si sono accorti che il problema della McLaren non era solo il motore ma la vettura nel complesso.

Nel 2018 arriva la P.U. Renault, le prestazioni e l’affidabilità migliorano leggermente, ma le posizioni di vertice sono ancora lontane.

F1 | La rinascita della McLarenDurante queste stagioni, i pochi lampi della vettura portano il nome di Fernando Alonso, che ha cercato di portare più alto possibile il team. Ma come sappiamo Fernando non è uno che le manda a dire, e le continue critiche relative ad Honda e alla vettura non rendevano facile il lavoro. Tutti ci ricordiamo la citazione di Suzuka: GP2 engine, GP2 engine.

Nella primavera del 2018 fu allontanato anche il direttore sportivo Éric Boullier, visti gli scarsi risultati. Da quel momento è in atto una rivoluzione che ha portato agli ottimi risultati ottenuti in questa stagione.

F1 | La rinascita della McLarenNel 2019 è cambiato tutto; via Fernando Alonso e Stoffel Vandoorne, dentro Carlos Sainz e Lando Norris. Una coppia giovane e decisamente affiatata, capace di lavorare in armonia con tutto il team. È arrivato anche un nuovo Team Principal, ovvero Andreas Seidl che fino a due anni prima era il direttore operativo della Porsche nel progetto LMP1.

Le prestazioni subiscono il beneficio di questo cambio.

La McLaren è stabilmente la prima inseguitrice dei top team. Sainz e Norris corrono delle grandi gare e nell’ultima ad Interlagos arriva finalmente la ciliegina sulla torta del tanto atteso podio.

Un risultato meritato per la scuderia di Woking che ripaga il team per tutto il lavoro e le difficoltà patite negli ultimi anni. Il quarto posto nel mondiale ottenuto con una gara d’anticipo è un premio alla costanza e al fatto di non mollare mai.

La Formula 1 di oggi ha bisogno delle grandi scuderie, ha bisogno della lotta! E il ritorno della McLaren in alto non può che far piacere a tutti gli appassionati. Per il 2021, oltre alle nuove regole, il team di Woking tornerà alla motorizzazione Mercedes. Che sia il preludio ad un ritorno stabile al vertice?

"What an amazing achievement for the entire team."

Read our full report from a memorable #BrazilGP 📰 ➡ https://t.co/4IwzF9y5Ds pic.twitter.com/xJ4vJfs2Ms

— McLaren (@McLarenF1) November 17, 2019

L'articolo F1 | La rinascita della McLaren proviene da F1 Sport: News Formula 1.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog