Magazine Curiosità

Facciamo chiarezza sulla foto del Buco Nero: Grande scoperta o fake news?

Creato il 14 aprile 2019 da Lucrezia Mastroianni

Avevo due opzioni : Analizzare un vecchio video di un presunto Ufo a Como  o contribuire a dipanare la solita confusione generata dopo la storica pubblicazione della foto di un Buco nero

Ho scelto il Buco nero, per Como ci sto lavorando e ci saranno sorprese…

sotto la presentazione della scoperta

Il 10 Aprile scorso il consorzio internazionale dell’ Event Horizon Telescope (EHT) ha mostrato quella che sembrerebbe la prima foto di un buco nero precisamente quello al centro della galassia M87 (Virgo A) distante dalla terra per  55 milioni di anni luce .

Facciamo chiarezza sulla foto del Buco Nero: Grande scoperta o fake news?

La galassia M87

Un fatto che ha emozionato ma anche creato polemiche , nel senso che qualcuno ha dichiarato che in realtà non si può trattare di una scoperta in quanto i buchi Neri sono provati dalla relatività generale di Einstein

La voce polemica più autorevole è stata sicuramente quella del Nobel Zichichi che ha dichiarato «Se sono entusiasta dello scatto del buco nero? No, è ovvio che doveva esser così, non è affatto una scoperta. È la foto di una cosa che doveva esistere, un oggetto talmente potente nella sua forza gravitazionale che non rilascia nemmeno la luce,» ancora : «Il progresso nasce dagli esperimenti che possiamo fare nei nostri laboratori. Dei buchi neri non sappiamo cosa farcene»ha concluso :«Quel che facciamo in laboratorio è di gran lunga più importante»

Qualcun’altro ha polemizzato proprio riguardo la foto, a loro modo di vedere, non è una vera foto ma una rappresentazione manipolata dai ricercatori stessi

Prima di addentarci nella polemica cerchiamo di capire cosa è un buco nero:

Si tratta di un corpo celeste previsto della “Relatività generale” un  risultato del modello gravitazionale o di interazione della gravità che fu migliorato dallo stesso Einstein sulle fondamenta di Newton, ha un campo gravitazionale cosi forte da non far uscire neppure la luce:

In pratica, ogni Buco Nero è circondato da una superficie limite(orizzonte degli eventi) che oltrepassata la stessa è impossibile  scappare dal buco; bisognerebbe avere una velocità di fuga velocità maggiore di quella della luce che in realtà non esiste e quindi nessuna cosa può uscire dal buco come sopra introdotto

La scoperta  dei Buchi nero  ha dato luogo ha diversi dubbi infatti tra le altre cose non combacia con il principio della conservazione , proprio perché non sappiamo dove finisca la materia intrappolata in esso

Chiaramente non è possibile osservarlo direttamente perché non c’e’ appunto luce  per vederlo , allora è necessario utilizzare le radiazioni di un oggetto che lo attraversa o meglio rimane catturato

Nel caso della foto i ricercatori hanno ricavato tali immagini grazie ad una nube di gas che ha attraversato il buco m87.

Per poter individuare o osservare un buco nero sarebbe stato necessario costruire un radioscopio di dimensione bibliche quanto una parte della superficie terrestre, proprio perchè l’oggetto ovvero il buco nero più vicino  è troppo distante; Quelli della Event Horizon Telescope (EHT) hanno superato il complesso delle dimensioni, realizzando un radioscopio virtuale, cioè  costruendo una rete di radioscopi ,otto per la precisione, sincronizzati da orologi atomici  utilizzando la tecnica dell’ interferometria , quindi un mega radisocopio che ha realizzato il capolavoro sotto

Facciamo chiarezza sulla foto del Buco Nero: Grande scoperta o fake news?

Descriviamo meglio questa foto

In pratica stiamo assistendo all’ombra del buco nero: la nube di gas attirata al suo interno, riscaldandosi, emette luce luce necessaria per poter essere osservabile dai radiotelescopi, rendendo visibile quindi la zona in ombra all’interno del buco nero fonte wikipedia

Quella proposta Event Horizon Telescope (EHT) è una vera foto ?

si anche se non come l’immaginiamo noi , per esempio i colori sono da immaginazione ma potrebbero essere diversi da quelli utilizzati

Tenete presente la le macchine fotografiche utilizzate per gli smartphone? dove  In pratica colori dimensioni e tutte le componenti della foto sono elaborate dal software con un elementare algoritmo, più o meno è la stessa cosa, solo che il software è più potente e comprende pure il lavoro umano.

In pratica la rete dei Radioscopi ha prodotto diverse migliaia di  terabyte una mole di dati talmente enorme che si sono utilizzati mega hard disk mi sembra custoditi nefli Usa e in Germania

I ricercatori grazie a potenti algoritmi hanno unito tutti questi dati al fine di ricavare questa immagine( un lavoro impressionante!)

In pratica se al posto degli occhi avremmo dei radioscopi vedremmo il buco nero più o meno come quello delle foto, i colori rappresentano solo un metodo per evidenziare il corpo celeste , del resto una foto in bianco e nero è falsa?

Del resto per fotografare il calore emanato da una stufa come potremmo farlo notare ?

  E’ una scoperta ?

Proviamo a fare un ragionamento al contrario: se questa osservazioni avrebbero rilevato o dimostrato incongruenze con la teoria della relatività , sarebbe stata una scoperta ? penso di si , il fatto che invece abbia dimostrata non con formule o teoria, la giustezza della  teoria, ma con una osservazione, non è una scoperta ?

Signori forse non vi è chiaro: Siamo riusciti a vedere ” l’orizzonte degli eventi” è non è un fatto storico?

Penso che il Grande Zichichi sia rimasto un pò influenzato dal clima nefasto culturale scientifico italiano dove nulla ha valore e niente più sorprende ed è un fatto grave che gli Italiani avviano smesso di sognare, perchè dal sogno, dalla visione che si materializzano le grandi scoperte  : Caro Zichichi forse lei è rimasto a laboratori in quattro muri oggi la scienza utilizza laboratori più grandi quello dello spazio e dei buchi neri stessi, bisogna adeguarsi al futuro, un futuro che traccia sempre sempre la linea maestra della scienza dove l’osservazione, La Galileiana Osservazione la fa ancora da padrona, no non bastano dati da previsioni è necessario anche l’osservazione per dettare certezze e misurazioni precise.

Il buco d’autore


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog