Magazine Opinioni

Fase due?

Da Loredana V. @lorysmart

Fase due?Giuseppi pensa alla fase due: come uscire dall’emergenza covid_19?

No, pensa solo a come far sopravvivere il suo governo . Già, perché ad emergenza finita bisognerà trovare delle responsabilità, quindi anche chi, colpevole, ha sul groppone oltre 18mila vittime.(dati aggiornati a ieri, 9 aprile).

Ma i governanti pentastellati hanno agito benissimo, ovvio: il 31 gennaio hanno decretato un’emergenza che doveva durare per ben 6 mesi, però intanto fino al 25 febbraio non hanno fatto un’emerita cippa.

Già prima Lombardia e Veneto avevano chiesto la quarantena e che venissero chiuse le frontiere…ma no, brutti fascioleghisti, siete pure razzisti: noi invece abbracciamo un cinese (Uno qualsiasi? Magari appena tornato dall’Oriente tramite scali diversi e non diretti?). I porti poi non vanno assolutamente chiusi e dobbiamo continuare ad accogliere indiscriminatamente tutti (poi sono i “migranti”- assai più intelligenti dei nostri governanti – che, ritenendoci non sicuri, hanno ridotto drasticamente gli sbarchi).

Nel frattempo nel paese, e nella fattispecie negli ospedali, mancavano completamente tutte le attrezzature sanitarie necessarie: dalle semplici mascherine ai camici fino ai ventilatori, pur avendo nominato un commissario straordinario che doveva dare aiuto in questo frangente al povero Borrelli, sempre più spaesato, che vista la sua esperienza come commercialista si limita a dare ogni sera i numeri dei contagi, delle vittime, dei guariti e di quelli ancora in terapia intensiva.

Notiamo che Governo, ISS, Consip a chi sono in mano? In maggioranza al PD,con il suporto del 5 stelle, quindi queste organizzazioni e le persone che fanno capo a loro non verranno mai giudicate responsabili di quanto hanno fatto e stanno facendo a tutt’oggi. Allora per mascherare la sua incapacità, questo governo cosa fa? Incolpa le regioni che per prime hanno denunciato il pericolo: Lombardia e Veneto, quelle maggiormente colpite perché le misure, non per loro colpa, non erano state prese per tempo. E pure per la Lombardia ci sono vari gradi di colpevolezz: gravi per Fontana, che è riuscito ad organizzare molto grazie ai privati, mentre il sindaco di Bergamo, della medesima parrocchia dei governanti, non riceverà nemmeno una piccola reprimenda per aver fatto disputare la partita Atalanta-Valencia con il pubblico presente in piena emergenza sanitaria.

Il governo avrebbe potuto fare molto in campo medico, accogliendo le richieste dei governatori, e contemporaneamente pure in campo economico se avesse provveduto per tempo a far riconvertire molte fabbriche per la produzione di mascherine e ventilatori. Invece ha nicchiato, ha addirittura incentivato controlli burocratici sulle fabbriche che hanno deciso, loro sponte, di riconvertire la produzione, anzi inizialmente ha regalato mascherine alla Cina che ci ha ricambiato vendendocele, e spesso pure farlocche.

Sull’assurdità dei decreti economici varati da questo governo ho già espresso la mia opinione. Ora Giuseppi mostra il pugno duro contro l’Europa, ma è tutta una montatura. Intanto sul “Die Welt” di oggi c’è già l’opinione di come ci considera la Germania: un paese dove la mafia aspetta una pioggia di soldi da Bruxelles, e quindi un paese da tenere sotto controllo, in poche parole, da rovinare come è stato fatto con la Grecia. Mentre le opposizioni possono ben sdegnarsi da quanto scritto dal foglio tedesco, chi ci governa, Di Maio e compagni farebbero meglio a tacere, in quanto il loro dissenso appare molto inopportuno. Direi invece ai burocrati europei che solo se non riusciremo a finanziare le nostre imprese la mafia riuscirà ad accaparrarsele per pochi soldi, e non solo la mafia, ma anche tanti partners europei che riteniamo amici.

Intanto penso a quanti, questa Pasqua, non riusciranno a preparare un pasto decente, grazie alle pastoie burocratiche per ottenere pochi spicci, sempre che possano ottenerli in seguito: questo sì mi preoccupa e mi rattrista.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

A proposito dell'autore


Loredana V. 102 condivisioni Vedi il suo profilo
Vedi il suo blog

L'autore non ha ancora riempito questo campo

Magazines