Magazine Cinema

Film stasera sulla tv in chiaro: IL FAVOLOSO MONDO DI AMÉLIE (ven. 1 agosto 2014)

Creato il 01 agosto 2014 da Luigilocatelli

Il favoloso mondo di Amélie, la7d, ore 21,10.
10830_galMeglio che lo dica subito: detesto questo film. Anzi, detesto il cinema del suo autore, Jean-Pierre Jeunet. Non amo quel suo gusto per la chincaglieria ecologista-miserabilista, il suo penchant per le favole in apparenze dolci in realtà cupe e melmose. Il suo ultimo L’esplosivo piano di Bazil, dietro la superficie giocosa e gentile, è quanto di più inquietante e ideologicamente ferrigno abbia visto da parecchi anni in qua. Se segnalo in questa lista Amélie, il lavoro più famoso di Jeunet (capolavoro?), è perché, piaccia o meno, è imprescindibile, vista l’enormità del successo ottenuto in ogni angolo del globo, e anche perché le sue qualità formali sono fuori discussione. Jeunet è un mago della messinscena, un notevolissimo fabbricatore e manipolatore di immagini, a partire dalle scenografie onirico-fantastiche. È che Amélie è una favola atroce sotto quell’apparenza di marzapane, sotto al suo sapore di canditi. Con la sua compulsione a fare del bene anche a chi non ha nessuna voglia di riceverlo, la ragazza è un’allarmante crocerossima della felicità obbligatoria che passa come un rullo compressore sulla libertà altrui. Una creatura dall’ideologia totalitaria, altro che una fatina contemporanea. Audrey Tautou protagonista è, semplicemente, odiosa.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog