Magazine Cultura

Fine di un sogno

Creato il 28 dicembre 2017 da Francosenia

rabinbach

Il libro "L'Eclissi delle Utopie del Lavoro" traccia il percorso che segna il passaggio dal concetto dell'uomo come macchina, del XVII secolo, al concetto di organismi digitali, della fine del ventesimo secolo.
Passo dopo passo - da Jacques de Vaucanson e la sua anatra digeritirice, al Capitale di Karl Marx, alla termodinamica sociale di Hermann von Helmholtz, ad Albert Spear ed il suo programma della Bellezza del Lavoro nella Germania nazista, e fino al posto di lavoro post-fordista – Anson Rabinbach mostra come la società, il corpo, e le Utopie del Lavoro hanno sognato le società future ed hanno lavorato per realizzarle.
Questo magistrale seguito al precedente libro, "The Human Motor" - un brillante studio sulla scienza europea del lavoro –, collega fra di loro la storia intellettuale, la storia del lavoro, e la storia del corpo. Mostra il modo in cui le ragioni politiche e quelle intellettuali abbiano potuto portare l'Utopia del Corpo come Motore ad essere ampiamente accettata e ad andare oltre il modello dell'«Uomo come Macchina», prima che, dopo il 1945, avvenisse il suo rapido declino – e, insieme ad esso, l'eclissi delle grande speranze secondo le quali un più efficiente posto di lavoro avrebbe potuto fornire le basi di una nuova società, socialmente più soddisfacente.

- Anson Rabinbach - The Eclipse of the Utopias of Labor- - ISBN: 9780823278572 - Paperback - Fordham University Press - 6 x 9 - 232 Pages - February 2018 - Price: $30.00


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :