Magazine Tecnologia

Fintech. Mypass: la app che dematerializza i biglietti e rende smart le città d’arte

Creato il 12 giugno 2019 da Alessandro Ligas @TTecnologico

Fintech. Mypass: la app che dematerializza i biglietti e rende smart le città d’arteLa tecnologia entra sempre più nel mondo del turismo ed è destinata a cambiarlo, in meglio.

MyPass è la prima app in Europa che permette di visitare una città d’arte ticketless. Venezia è la città pilota di una trasformazione che presto coinvolgerà altre città italiane ed europee.

Per offrire un servizio competitivo a livello globale che possa valorizzare l’intero Sistema Turismo occorre sviluppare tecnologie che possano migliorare l’esperienza dei turisti e al tempo stesso avere una ricaduta positiva sulle città d’arte. Ridurre le code in biglietteria significa infatti migliorare l’esperienza dei turisti ma anche decongestionare alcune zone strategiche troppo spesso affollate.

Oggi la parola d’ordine è dematerializzazione ed in questa direzione lo strumento all’avanguardia è stato progettato dall’azienda italiana fintech MyPass: tramite l’App gratuita, disponibile su IOS e Android, ogni turista accede ad un’offerta multiservizi unica che va dalla biglietteria dei musei al trasporto pubblico, dai parcheggi ai concerti.

Il pagamento avviene in modo semplice: abbinando a sistema una qualsiasi carta di credito o prepagata. La app gestisce in autonomia le tariffe delle diverse biglietterie configurandosi come un’unica biglietteria virtuale della città. Il biglietto acquistato è totalmente elettronico ed è memorizzato nell’App. È sufficiente mostrarlo all’ingresso per saltare la coda alle casse ed accedere, tramite corsie riservate, direttamente all’ingresso, senza necessità di convertire Voucher o altro.

Il pagamento è rapido e sicuro grazie al Gateway di Banca Sella, partner di MyPass.

Nel sistema sono conservati tutti servizi fruiti, i biglietti e le ricevute, per un controllo riepilogo spese da parte del visitatore.

Clicca e acquista su Amazon
acquista su amazon.it


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog