Magazine Cultura

"Foolish Little Dreams" del chitarrista Renato Podestà (Irma Records 2020)

Da Gerovijazz @GEROVIJAZZ

Apriamo questo 2020 con il primo disco come leader del chitarrista piacentino Renato Podestà, che il prossimo 7 agosto compirà 40 anni, con alle spalle una lunga carriera e ben sei album registrati come membro di uno dei migliori gruppi di jazz-swing italiani: Sugarpie and the Candymen.Questo nuovo album è stato invece realizzato in trio con Gianluca Di Ienno all'organo e Roberto Lupo (altro membro dei Sugarpie) alla batteria, un sodalizio consolidato da anni di collaborazione e di concerti.
 da sx a dx: Gianluca, Renato, Roberto

Il progetto discografico è nato da un lungo viaggio negli States, durante il quale è stato assorbito sia il sapore della tradizione di New Orleans, sia il clima contemporaneo della scena newyorkese, che hanno influenzato, con grande equilibrio, le scelte per il repertorio e gli arrangiamenti.

Il programma comprende otto brani, che possiamo suddividere  in tre settori: un primo di cinque tracce, dedicato ai grandi songwriters americani, che spazia da George Gershwin, a Billy Strayhorn, da Oliver Nelson a Bill Evans; un secondo con due brani originali: Bolero di composto da Podestà e Heartbeat Sweet composto da Di Iello ed infine una traccia "live"  in duo, in cui Podestà  dialoga con un altro chitarrista jazz Sandro Gibellini: Exactly Like You, tratta  da un vecchio concerto del 2017, un omaggio a un suo insegnante. 

La traccia che apre il programma, è un classico del 1930, Happy Feet lanciato dall'orchestra di Paul Whiteman con Bing Crosby e qui ripreso con swingante brio, che ricrea l'atmosfera sincopata di quegli anni. Un piccolo assaggio in questo breve video tratto da un concerto di presentazione del disco.

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog