Magazine Cultura

For a Victorian Christmas ~ Dress Your Own Victorian Christmas Tree.

Creato il 13 dicembre 2017 da Daniela @Mylittloldworld

For a Victorian Christmas ~ Dress Your Own Victorian Christmas Tree.
The Christmas Tree by Albert Chevallier Tayler (1862 - 1925)
In the last post of ~ My little old world ~ we watched together, in the video that accompanies us from the beginning of the month teaching us how to create our Victorian Christmas, how to make cornucopias, traditionally dating back to the Victorian culture, filled with sweets of every kind or little gifts, and I have suggested you how to dry slices of orange and how to use them with creativity in your ornaments.
Today we just have to decorate our Christmas Tree, for which also we have to thank our Victorians ... indeed, Prince Consort Albert, as first ... 

Victorian Christmas Trees, brought from the mountain and hillsides, were of all sizes, from two feet high to a majestic height that could graze the lofty ceilings in the decorated homes of the wealthy. Most families bought and carried home their tree many days before Christmas eve, when, according to the tradition, it had to be decorated.

Very large trees were difficult to hold in a firm position, but if securely fastened were much more impressive after they were trimmed. Height, with branches compact to the trunk, was an important matter to be considered in the selection of a Christmas tree, because the weight of the articles ornamenting it always made the branches droop.

A Christmas tree of moderate size could be conveniently placed in a small tub and filled in with stones, coal or anything to keep it secure and steady. At times colored paper was pasted over the tub, so as to hide unsightly crevices, and then some moss laid over all. Sometimes the tree was propped up in a freshly painted tub where were set pots of blooming plants and bright foliage.

The smaller Christmas trees were generally fastened onto a support made of wood, 



For a Victorian Christmas ~ Dress Your Own Victorian Christmas Tree.

surrounded with crude fence-rails and carpeted with moss for grass. Godey's Lady's Book and Magazine provided an engraving in 1876 for decorating the Christmas tree. The illustration showed a quantity of moss placed around the Christmas tree to form a border for the apples, oranges, gilded nuts, and bags of muslin and tarlatan containing sweetmeats. The books and larger toys which could not be conveniently suspended from the branches of the tree were laid at the base of the tree.
Hard candy tied in squares of colored tissue paper were also hung from the branches of the Christmas tree.

Tiny cakes in fanciful and animal shapes were suspended from every branch. Sometimes a narrow strip of the finest cotton-wool was spread along each branch and twig to the farthest needle-tips, to represent snow, and children were always excited with this addition. Shreds of glittering gilt and silver foil, which would not catch fire, was thrown over the entire tree for a charming effect.
At the top of the Christmas tree paper flowers were arranged as their bright colors contrasted favorably with the green branches. At times, roses were placed here and there, in and out.

In addition stars, hearts and other shapes made of gay colored paper were threaded on long strands and draped upon the Christmas tree. 
Often gilded walnut shells suspended from colored ribbons looked pretty. The walnuts were covered with gilt paper, or dropped in liquid gold and placed on a board to dry. The two shells were glued together before they were gilded, with the ribbon glued on upon one end.
Pine cones were hung from the branches.  
Then came the tree candleholders - the most worthy decoration. One magazine recommended that a "dignified tree" be decorated with candles only, except for a few gaily wrapped gifts among the branches. The more candles there were, the more beautiful the effect, especially if all the candles were red. Variations were all green candles or a tree of assorted colors. If white candles were used, the tree was sprinkled with artificial snow.

Only little gifts were placed on the tree and when it tree was fully decorated, the children went round and round it, pointing to each fruit by name, to the tri-colored paper chains, cornucopias and tissue wrapped candy, to the gilded nuts and pine cones, to the flickering candles in their polished holders and laughed delighted if a twig was scorched by a flame and sent out its well-loved pine odor.

The Christmas tree decorations were kept from year to year, from generation to generation and each year some new and special ornaments being added.

But let's watch the next video which show us how to decorate a simple but traditional Victorian Christmas Tree.

Surely, our Victorians didn't lack both imagination and simplicity, and the result was always great!I hope to have today too rejoiced you and suggested you how to dress your houses with the atmosphere apt to welcome the most traditional Christmas that you have ever known.
And before than taking my leave of you, I'm posting a nice poem by Mary M.Parks about how birds do celebrate their Christmas with their Christmas Tree !For a Victorian Christmas ~ Dress Your Own Victorian Christmas Tree.And with this I'm waiting for you next time, for the last decoration that the Victorian tradition suggests us to realize.
From my heart to yours 💕
For a Victorian Christmas ~ Dress Your Own Victorian Christmas Tree.
For a Victorian Christmas ~ Dress Your Own Victorian Christmas Tree.
For a Victorian Christmas ~ Dress Your Own Victorian Christmas Tree.



~ PER UN NATALE VITTORIANO ~ 
COME ADDOBBARE IL NOSTRO ALBERO DI NATALE. 





- immagine 1 -The Christmas Tree by Albert Chevallier Tayler (1862 - 1925)



Nell'ultimo post di ~ My little old world ~ abbiamo visto insieme, nel video che dall'inizio del mese ci accompagna insegnandoci come creare il nostro Natale vittoriano, come realizzare le cornucopie, tradizionalmente risalenti alla cultura vittoriana, da appendere al nostro albero, ricolme di piccoli dolciumi di ogni tipo o doni, ed io vi ho suggerito come far essiccare le fettine di arancia per candirle e per poterle utilizzare con fantasia nei vostri addobbi.
Oggi non ci resta che decorare il nostro albero, per la tradizione del quale dobbiamo essere grati ai nostri Victorians ... ovvero, al Principe Consorte Albert, in primis !

Gli alberi di Natale vittoriani, ossia gli abeti, portati dalle montagne e fatti scendere dai pendii, potevano essere di tutte le dimensioni, da un'altezza di poco più di sessanta cm. a un'altezza maestosa che poteva sfiorare i soffitti alti nelle case imponenti delle famiglie benestanti. La maggior parte delle famiglie comprava e portava a casa il proprio albero molti giorni prima della vigilia di Natale, quando, secondo la tradizione, doveva essere decorato.

Gli alberi molto grandi erano difficili da mantenere in una posizione stabile, ma se fissati saldamente erano molto più imponenti di quando erano nel loro bosco. L'altezza, con i rami compatti intorno al tronco, era  importante da tenere in considerazione nella scelta di un albero di Natale, perché il peso degli addobbi che lo avrebbero ornato rendeva sempre i rami cadenti.

Un albero di Natale di dimensioni moderate poteva essere comodamente posto in una piccola vasca riempita con pietre, pezzi di carbone o altro per tenerlo sicuro e fermo. A volte della carta colorata veniva incollata sopra la vasca, in modo da nascondere eventuali brutte crepe, e poi del muschio veniva posato su tutto, oppure veniva dipinta di fresco ed in essa erano piantati vasi di piante in fiore e foglie sgargianti. 

Gli alberi di Natale più piccoli erano generalmente fissati su di un sostegno fatto in legno,



- immagine 2 - ALBERO DI NATALE PUBBLICIZZATO NEL 1894



magari circondati da grezzi recinti e tappezzati di muschio per simulare l'erba. Il Godey's Lady's Book and Magazine pubblicò un'incisione nel 1876 per fornire un suggerimento su come decorare l'albero di Natale. L'illustrazione mostrava una quantità di muschio posta attorno all'albero per formare un bordo per le mele, le arance, le noci dorate e sacchetti di mussola e tarlatana contenenti dolciumi. I libri e i giocattoli più grandi che non potevano essere collocati direttamente tra i rami erano stati posti alla base dell'albero.
Dai rami dell'albero di Natale pendevano anche caramelle legate dentro a quadrati di carta velina colorata.
Piccoli dolciumi in forme fantasiose e animaletti erano sospesi ad ogni ramo. Talvolta una sottile striscia di lana finissima veniva stesa lungo ogni ramo e ramoscello fino alle punte degli aghi più lontane, per rappresentare la neve, ed i bambini erano sempre entusiasmati da questa aggiunta. Frammenti di lamina argentate e dorate, che non avrebbero preso fuoco, venivano lanciati sull'intero albero per ottenere un effetto affascinante.
In cima all'albero di Natale, fiori quali poinsettie o rose erano disposti in modo che i loro colori vivaci contrastassero con il verde dei rami, ma occasionalmente alcune rose venivano collocate qua e là, dentro e fuori la chioma dell'abete.
Inoltre stelle e cuori fatti di carta colorata venivano infilati su lunghi fili e appesi all'albero.
Gusci di noce dorati sospesi su nastri colorati facevano bella mostra di sé. Le noci o venivano coperte con carta dorata, o aperte e immerse e in una vernice tinta oro e quindi poste su una tavola ad asciugare. Il guscio veniva quindi ricomposto con della colla e veniva aggiunto del nastro su di un'estremità; anche le pigne erano spesso appese ai rami.

Poi venivano aggiunti i candelabri - il tocco finale. Una rivista raccomandava che un "albero sobrio" dovesse essere decorato solo con delle candele, tranne qualche vivace dono tra i rami, però più candele c'erano, più bello era l'effetto, specialmente se tutte le candele erano rosse, anche se non era inusuale trovare candele verdi o di colori assortiti. Se venivano usate candele bianche, l'albero veniva infine cosparso di neve artificiale.

Solo i dono più piccoli erano posti sull'albero e quando l'albero era completamente decorato, i bambini giravano attorno ad esso, indicando ogni frutto per nome incantandosi guardando i festoni di carta tricolore, le cornucopie colme di dolciumi e le caramelle appese, le noci dorate e le pigne, le candele tremolanti nei loro lucenti sostegni e ridevano deliziati se un ramoscello veniva occasionalmente bruciato da una fiamma ed emanava così il suo amato odore di pino.

Le decorazioni dell'albero di Natale venivano conservate di anno in anno, di generazione in generazione, e ogni anno venivano aggiunti nuovi e speciali ornamenti.
Ma vediamo insieme come procedere nel prossimo video!


- VIDEO - https://www.youtube.com/watch?v=hYNcbKfh2rA


Certo che ai nostri Victorians non facevano difetto fantasia e semplicità, ed il risultato era sempre grandioso !
Spero di averi anche oggi rallegrato e suggerito come vestire di atmosfera le vostre case per accogliere il Natale più tradizionale che mai abbiate conosciuto.


Ma prima di congedarmi da voi, mi piace pubblicare una graziosa poesia di Mary M.Parks su come un giorno anche gli uccelli celebrarono il loro Natale con il loro Albero di Natale!

Il macellaio ci diede del grasso, ed il buon Brown del frumento; lo zio John un fascio di avenaperchè gli uccellini potessero mangiare.

E noi infilammo mirtilli rossie popo corn, in ghirlande, e cospargemmo l'albero di polvere di diamante, che sembrava ghiaccio, sapete?La notte della Vigilia lo decorammo,e ci fece ridere il vederecome l'indomani mattinail nostro Albero di Natale brulicava di uccellini.Mangiarono il frumento,e quanto piacque loro, non vi dico!Ma tornarono al lavoro e mangiarono infine, 

anche tutte le decorazioni che avevamo messo!

E con ciò vi do appuntamento alla prossima volta, per l'ultima decorazione che la tradizione vittoriana ci suggerisce di realizzare.

Con tutto il cuore 💕
For a Victorian Christmas ~ Dress Your Own Victorian Christmas Tree.

For a Victorian Christmas ~ Dress Your Own Victorian Christmas Tree.

LINKING WITH:WONDERFUL WEDNESDAY BLOG HOP

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :