Magazine Psicologia

formicolio e ansia : sono sintomi frequenti

Da Psychomer

formicolio e ansia : Il formicolio molte volte può essere un campanello d'allarme che rivela stati d'ansia latenti.

Formicolio e ansia

Questo disturbo può verificarsi nelle mani, nelle braccia e nelle gambe e se frequente e continuato può far pensare a problemi nella testa o nel sistema nervoso, causato magari da una carenza di vitamine o da malattie del fegato.

Quel che è comunque certo è che tra le cause acute e momentanee che danno origine al formicolio vi è sempre una condizione d'ansia più o meno grave. Trovata la causa dell'ansia e risolta, scompare anche il formicolio.

formicolio alla testa per ansia

Il formicolio alle testa si presenta come una sensazione di torpore, bruciore e pizzicore.

Se raro non è sicuramente nulla di patologico, ma se è frequente può invece rivelare una sofferenza delle vie sensitive, dovuta magari alla compressione di un nervo o alla rottura di un disco intervertebrale a livello cervicale.

Talvolta il formicolio alla testa può anche rivelare un attacco transitorio ischemico o un ictus, ma può dipendere anche dallo stress eccessivo, dall'abuso di alcol o farmaci e dall'ansia.

In questi casi è preferibile rivolgersi ad uno specialista per individuare la cura risolutiva per eliminare il problema.

formicolio alle gambe

Oltre che per una postura scorretta, il formicolio alle gambe può essere causato anche dall'ansia.

I sintomi sono intorpidimento, dolore e mancanza di sensibilità ma anche una forte sensazione di bruciore che talvolta impedisce di camminare.

Molto spesso il dolore è così intenso da spaventare il soggetto, soprattutto se è particolarmente sensibile.

La cosa migliore da fare in questi casi è quella di cominciare a controllare il respiro: infatti, respirando più lentamente si riduce l'iperventilazione, una delle cause dell'ansia che si verifica quando si respira troppa anidride carbonica.

Inoltre, è consigliabile camminare per garantire al corpo un buon flusso di sangue.

Vota!


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog