Magazine Italia

Fotografare Architetture e Paesaggi Urbani, tra città e periferie

Creato il 13 luglio 2017 da Giuseppecocco @giuseppecocco

Fotografare Architetture e Paesaggi Urbani, tra città e periferie

“… nell’indifferenza della politica e dell’architettura colta, un pulviscolo di manufatti solitari ha letteralmente invaso il nostro territorio, spargendosi lungo le strade e i bordi delle città compatta, unendo centri urbani un tempo distinti, arrampicandosi lungo i declivi e arrivando a lambire il mare e i fiumi”.

Questo scriveva l’Architetto Stefano Boeri, nel testo di presentazione al progetto “Sezioni del paesaggio italiano” realizzato assieme al fotografo Gabriele Basilico, per la Biennale di Venezia del 1996 – VI Mostra Internazionale di Architettura.

Quando iniziai a fotografare architetture e paesaggi urbani, la mia preoccupazione era riuscire a renderli puliti, cercando di eliminare tutto ciò che non apparteneva al soggetto, fili elettrici, pali della luce, automobili. Ero fortemente interessato solo alla forma degli edifici, alle facciate, agli angoli, alle superfici, alle profondità dei volumi, alle differenze di linguaggio dei manufatti. (continua a leggere) Annunci

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazines