Magazine Cucina

Frisceu liguri e il libro lievitati di liguria

Da Larathekitchen
I frisceu genovesi sono semplici frittelline di acqua, farina e lievito. Un classico della Liguria, il vero street food made in Genova. Tra i vicoli del capoluogo, specialmente in Sottoripa, resiste ancora La Friggitoria Carega, che ogni giorno, frigge quintalate di impasto per frisceu, condito anche con cipolline o lattuga. 

FRISCEU LIGURI E IL LIBRO LIEVITATI DI LIGURIA

fonte www.sagep.it

In occasione delle prossime feste natalizie, mi sono voluta fare un piccolo regalo in anteprima: il libro Lievitati di Liguria, dolci e salati, delle mie amiche Ilaria e Valentina. Un libro davvero interessante, che racchiude tra le sue pagine l'essenza della cucina ligure, raccontando storie, aneddoti e leggende su ogni ricetta proposta. In questa piccola "bibbia" dei lievitati liguri, le ricette sono originali e, dove ve ne fosse il caso, rispettano addirittura l'indicazione del disciplinare; troverete la focaccia declinata in tutte le sue varianti, il pandolce, alto e basso, le olandesine, i chiffari e l'ottimo pane di Triora, ma anche quei prodotti tipici di alcuni paesini, sconosciuti ai più, come la galletta del marinaio, la revzora di Campoligure o la micchetta di Dolceacqua.E a pagina 50 ho trovato una dimostrazione perfetta per riprodurre quelle famose frittelline, ovvero i frisceu, che hanno contraddistinto la mia infanzia: ad ogni festa di paese non poteva mancare il classico "banchetto" che "spacciava sacchettate" di bollenti fritti.
Frisceu per tutti i gusti: aperitivo e merenda, sono sempre ottimi!
Trovate le altre ricette tratte dal libro su Silvia Pasticci e Fotocibiamo.
FRISCEU LIGURI E IL LIBRO LIEVITATI DI LIGURIA

Ingredienti per 6 persone 
  • 250 g di farina 00
  • 8 g di lievito di birra fresco
  • un tuorlo  
  • 180 g di acqua 
  • un pizzico di sale
  • cipollotti freschi (solo la parte verde) a piacere 
  • un litro di olio di semi di arachide
Sciogliere il lievito di birra con l’acqua, tiepida; unire il tuorlo, il sale e la farina, mescolando con una frusta a mano fino ad ottenere una pastella liscia. Coprire con pellicola alimentare e far riposare un paio d’ore. Aggiungere la borragine tritata al coltello (la parte verde dei cipollotti nel nostro caso), mescolare e far cadere in olio bollente a 180°C piccole porzioni d’impasto, aiutandosi con due cucchiai o con un porzionatore piccolo da gelato. Scolare i frisceu appena sono dorati, salarli e servirli caldi

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog