Magazine Consigli Utili

Ghisa da verniciare? Leggete i consigli di Mister Mario prima di iniziare!

Da Podi74 @MisterMario_it

524c295b5d813_big

Se dovete riverniciare un oggetto in ghisa, come per esempio un termosifone, seguite i consigli di Mister Mario e il risultato sarà impeccabile!

Nel caso, per l’appunto, di un calorifero, staccate quest’ultimo dai supporti del muro e poi   svuotatelo completamente, così da evitare fuoriuscite dell’acqua durante l’operazione di verniciatura.

Può darsi che la superficie da colorare abbia presenti delle asperità: in tal caso, rimuovetele con della carta vetrata molto abrasiva per poi permettere alle particelle di vernice di aderire bene alla ghisa.

Eliminate anche gli eventuali residui di vecchie verniciature e le parti corrose dalla ruggine passandovi sopra una spazzola dura, oppure ricorrendo ad un’operazione di sabbiatura procurandovi una pistola sabbiatrice.

Successivamente passate alcune mani di smalto antiruggine.

Lavate infine la superficie per togliere eventuali tracce di sporco o di grasso, utilizzando acqua e ammoniaca oppure un pulitore a vapore.

Adesso passate all’operazione di verniciatura vera e propria. Innanzi tutto, passate due mani di antiruggine sulla superficie e lasciate asciugare il prodotto per 24 ore.

Poi passate la vernice con un pennello, oppure uno spruzzatore.

Come tipologia di vernice è consigliabile uno smalto all’acqua acrilico; nel caso stiate lavorando su un termosifone o una stufa, assicuratevi che sia resistente al calore.

È importante che smalto non sia né troppo diluito, né poco: nel primo caso dovreste dare troppe passate per ricoprire adeguatamente la superficie, mentre nel secondo potrebbe formarsi uno strato non uniforme che risulterebbe antiestetico.

(Immagine: http://hobbyclub.iper.it/)



Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :