Magazine Calcio

Giovanissimi e bel gioco: la nuova Inghilterra di Gareth Southgate

Creato il 28 marzo 2019 da Dariofratoni

Fatece largo che passamo noi, sti giovanotti de’ sta Londra bella”… suona tanto male? Abbastanza. Ma è così che intonerebbero un coro i tifosi inglesi a Wembley seguendo la loro Nazionale oggi, magari sulle note di un’ipotetica canzone dei Pink Floyd. Ok, stiamo decisamente fantasticando, ma la Nazionale dei Tre Leoni negli ultimi due anni si è davvero fatta il lifting ringiovanendo la rosa, portando alla ribalta numerosi giovanotti di talento.

Il processo ha avuto inizio al termine di Euro 2016 quando l’Inghilterra di Hodgson uscì agli ottavi di finale contro la tenace Islanda, dopo aver passato il Girone B per seconda alle spalle del Galles. I dirigenti FA cominciarono a progettare la nuova Inghilterra: prima fu mandato via Hodgson per Allardyce, poi fu sostituito anche Big Sam (in seguito allo scandalo del The Daily Telegraph) in favore del giovane rampante tecnico dell’Under 21 inglese Gareth Southgate.

Soprannominato “Nord” per la sua somiglianza con il presentatore televisivo Denis Norden, Gareth Southgate viene nominato CT dell’Inghilterra il 28 settembre 2016 e da lì ha inizio la sua rivoluzione: la sua Nazionale si schiererà col 3-1-4-2 e col 4-3-3, si giocherà un calcio propositivo fatto di possesso palla rapido e di qualità, la rosa dovrà avere un’età media bassa per giocare con intensità le gare pressando costantemente l’avversario. Da molti inquadrato con un visionario impreparato, presto tutti i tifosi si sono dovuti ricredere su Southgate quando a Russia 2018 ha portato la Nazionale inglese in semifinale.

L’impronta del nuovo CT si nota non solo dal bel gioco espresso, ma anche dagli uomini in rosa: con l’età media pari a 25, Southgate ha portato in prima squadra giovani di grande talento e ottimi esordienti come il portiere Pickford, i terzini Chilwell ed Alexander-Arnold, i centrali Maguire e Keane, i mediani Winks e Rice, i centrocampisti Loftus-Cheek e Ward-Prowse, il centravanti Wilson e, soprattutto, i fenomenali millennials Hudson-Odoi e Sancho. La nuova Inghilterra promette bene e Southgate sembra proprio che sia riuscito a salvare capre e cavoli… la regina potrà dormire sonni tranquilli qualora Dio decidesse di andare in vacanza!

L'articolo Giovanissimi e bel gioco: la nuova Inghilterra di Gareth Southgate proviene da RadioGoal24.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog