Magazine Ciclismo

Giro d'Italia: Vince Trentin, podio tutto italiano

Creato il 26 maggio 2016 da Bigfruit @ciclismonelcuor
Giro d'Italia: Vince Trentin, podio tutto italianoMatteo Trentin vince la sua prima tappa al Giro d'Italia sul traguardo di Pinerolo, davanti a Moreno Moser e al proprio compagno di squadra Gianluca Brambilla, per un podio che parla italiano.
Pochi chilometri dopo l'inizio della tappa parte una fuga composta da 24 uomini tra i quali; Trentin (Etixx), Brambilla (Etixx), Moser (Cannondale), Oss (Bmc), Modolo (Lampre), Arndt (Giant), Brutt (Tinkoff). I battistrada arrivano a guadagnare fino ad un massimo di 14 minuti. A meno di 20 km dal traguardo, sullo strappo del Pramartino, Gianluca Brambilla e Moreno Moser provano ad allungare sui loro diretti inseguitori Modolo, Arndt, Rovny e Trentin, che non tengono il loro passo. I due italiani si lanciano in discesa e, una volta arrivati a Pinerolo, sull'ultimo muro di via Principi d'Acaja, effettuano scatti a ripetizione, l'uno contro l'altro, come in una incessante battaglia dove entrambi non mollano un metro. Intanto nel gruppetto inseguitore nessuno riesce a rinvenire sui due al comando, nessuno, a parte uno straordinario Matteo Trentin che si improvvisa uomo da classiche collinari. All'ultimo chilometro assistiamo ad un esempio di intelligenza tattica da parte dell' Etixx-Quick Step, in un finale ricco di emozioni: I due battistrada sono a poche centinaia di metri dal traguardo, Brambilla sa che il proprio compagna di squadra sta per rientrare e per questo rimane a ruota di un Moser estraneo all'avvicinamento di Trentin, complice la perdita dell'auricolare. Negli ultimi 75 metri Trentin sfreccia a fianco dell'incredulo Moser a doppia velocità, in un incredibile volata che lo vede vincitore davanti al corridore della Cannondale. Terzo un eccezionale Gianluca Brambilla che dimostra ancora una volta di essere un grande compagno di squadra.
Unica segnalazione sul gruppo dei big, arrivato compatto al traguardo con 13'24” di ritardo, la buona prova di Vincenzo Nibali, che su ogni rampa di questa tappa rimane al fianco della maglia rosa Kruijswijk.
Ordine d'arrivo: 1° Matteo Trentin (5h25'34”), 2° Moreno Moser (st), 3° Gianluca Brambilla (st), 4° Sacha Modolo (20”), 5° Nikias Arndt (30”), 6° Ivan Rovny (34”), 7° Matteo Busato (1'10”), 8° Christian Knees (1'16”), 9° Axel Domont (1'24”), 10° Davide Malacarne (4'28”).
La classifica generale rimane invariata
Fabio Chelini
[post_ad]

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :