Magazine Arte

Gli audioquadri di novembre 2019

Creato il 29 novembre 2019 da Artesplorando @artesplorando

L‘audioquadro è un nuovo modo per conoscere i più grandi capolavori della storia dell’arte. In maniera semplice e in pochi minuti. Qui l’elenco di tutti gli audioquadri usciti a novembre 2019.

Raffaello Sanzio

Raffaello | Madonna di Foligno

Quest’opera fu commissionata a Raffaello nel 1511 da Sigismondo de’ Conti, dignitario di Papa Giulio II, per essere collocata nella chiesa di S. Maria in Aracoeli a Roma. Il suo nome però è dovuto al fatto che già nel 1565 venne trasferita da una discendente dei de’ Conti in un monastero a Foligno, piccola città del centro Italia da cui proveniva la famiglia. Ma questa Madonna conobbe anche altre traversie: fece parte di quelle opere che Napoleone portò con sé in Francia nel 1797 in seguito al Trattato di Tolentino e solo dopo il suo rientro in Italia entrò a far parte della Pinacoteca Vaticana.

Letture da Artesplorando blog

➡
 www.artesplorando.it/tag/raffaello

Letture consigliate

➡
 Giunti Editore, Raffaello http://amzn.to/2vSb1cg
➡
 Raffaello, Taschen http://amzn.to/2wjLlbK
➡
 Raffaello. Una vita felice http://amzn.to/2fUnTul

Michelangelo | deposizione di Cristo nel sepolcro

Questo dipinto non finito è opera del grande Michelangelo Buonarroti, raro esempio realizzato su tavola, per un artista che si cimentò principalmente nella scultura e nell’affresco. Rappresenta il corpo di Cristo mentre viene deposto nella sua tomba, circondato da una serie di figure la cui reale identità è ancora molto incerta. A complicare l’individuazione dei personaggi, come spesso capita in Michelangelo, sta la loro androginia per cui in certi casi è difficile capire se si tratti di maschi o di femmine.

Michelangelo

Letture da Artesplorando blog:

➡
https://www.artesplorando.it/tag/michelangelo

Letture consigliate:

➡
Michelangelo. L’opera completa http://amzn.to/2DNvqFF
➡
Michelangelo. Una vita inquieta http://amzn.to/2Fj4pao
➡
Michelangelo. Io sono fuoco http://amzn.to/2ne6g9b

Vincent van Gogh | Campo di grano con corvi

Campo di grano con corvi è uno degli ultimi dipinti dell’artista e risale al luglio del 1890, poco prima del suo ancora oggi per certi versi misterioso suicidio. Alcuni credono che mostri proprio il campo di grano in cui Van Gogh si uccise. Lo stesso artista scrisse una breve nota riguardante quest’opera: Ritornato lì, mi sono messo a lavorare. Il pennello mi cadde quasi di mano … Non ho avuto difficoltà a esprimere la tristezza e l’estrema solitudine.

Vincent van Gogh

Letture da Artesplorando blog:

➡
 www.artesplorando.it/2015/02/paesaggi-notte-stellata.html

Letture consigliate:

➡
 Van Gogh. Tutti i dipinti http://amzn.to/2vSLX7b
➡
 Lettere a Theo http://amzn.to/2wM077e
➡
 Van Gogh http://amzn.to/2vTidHT

Vincent van Gogh | Girasoli

Questo è uno dei quattro quadri, raffiguranti Girasoli, risalenti all’agosto e settembre del 1888 che Van Gogh realizzò per decorare la stanza del pittore amico Paul Gauguin nella cosiddetta “casa gialla” che Vincent affittò ad Arles, nel sud della Francia, con l’intento di costruire una piccola comunità di artisti. Lui e Gauguin lavorarono insieme tra l’ottobre e il dicembre del 1888, ma poi questo sodalizio artistico si interruppe bruscamente. Gauguin non si rivelò il mentore sperato da Vincent e tra i due i punti d’accordo erano veramente pochi e non riguardavano la pittura. Le critiche che Gauguin rivolgeva a Van Gogh lo resero sempre più instabile mentalmente, portandolo a un gesto folle. In seguito a un litigio, nel pomeriggio del 23 dicembre del 1888, Van Gogh avrebbe rincorso l’amico per strada con un rasoio, minacciandolo.

Vincent Van Gogh | La chiesa di Auvers

L’artista rappresenta l’edificio sacro, eretto nel XIII secolo, dall’abside, la parte opposta alla facciata, con un punto di vista che comprende la biforcazione di due stradine che sembrano stringere la chiesa in una morsa. Unica presenza umana è una donna rappresentata di spalle. Attraverso lo sguardo del pittore, l’edificio assume un aspetto inquietante. Il monumento infatti è rappresentato in ombra quindi per noi osservatori dovrebbe essere in controluce, ma non c’è il sole e al suo posto campeggia un cielo plumbeo. Anche se la chiesa è riconoscibile, la tela non ci propone un’immagine fedele alla realtà quanto piuttosto una forma d’espressione di quest’ultima in cui l’edificio sembra vivere di vita propria grazie al suo aspetto deformato. Siamo di fronte all’opera di un artista così fragile e ipersensibile da presentarci la visione allucinata della realtà come lui la percepiva.

I video sono anche sottotitolati in italiano, inglese, francese e spagnolo. Per i sottotitoli in lingua straniera puoi contribuire anche tu! Segui quindi la playlist “audioquadri” per non perderti mai nulla e lascia un commento sotto ai video in cui puoi tu stesso suggerirci opere oppure nuovi temi da trattare in futuro. Il tuo contributo è quindi prezioso.

😊

Iscriviti al mio canale Youtube: www.youtube.com/artesplorandochannel

Ecco qui le playlist principali:

➡
 Al museo con Artesplorando: http://bit.ly/2dJDEyZ
➡
 Audioquadri: http://bit.ly/2hDPO1A
➡
 10 momenti di: http://bit.ly/2dJCQdk
➡
 Artisti in 10 punti: http://bit.ly/2dJCEur
➡
 Artesplorazioni: http://bit.ly/2iW15bP
➡
 Storia dell’arte in pillole: http://bit.ly/2HkVHxp
➡
 Quick Art: http://bit.ly/2j7jkvp

Buona visione e buona lettura!

C.C.

L'articolo Gli audioquadri di novembre 2019 proviene da Artesplorando.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazines