Magazine Cultura

Gli Eroi oltre i confini di Giulio De Vita tornano a casa

Creato il 20 marzo 2011 da Chemako @chemako71
Gli Eroi oltre i confini di Giulio De Vita tornano a casa
Ieri mi son gustato la mostra a fumetti Eroi oltre i confini, che si chiude purtroppo oggi alla Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea di Pordenone, dedicata all'autore locale Giulio De Vita. L'amico Andrea Alberghini, che insieme a Salvatore Oliva, è il curatore della mostra, mi ha fatto da Cicerone con un'esauriente "visita guidata", svelandomi le idee di fondo che hanno seguito nell'allestimento, oltre che illustrandomi le splendide tavole esposte.
In questo video intervista a De Vita e ai due curatori, sono esposte, da parte di questi ultimi, proprio le idee guida alla base dell'allestimento: ascolto interessante che sfocia inevitabilmente su considerazoni generali riguardo al medium fumetto.

Degli eroi di De Vita, creati per il mercato d'oltre confine appunto, quello francese, mi porto a casa il realismo di alcune tavole, in cui l'autore dimostra tutta la sua tecnica nell'inquadrare scene panoramiche ricchissime di dettagli, come questa qui di seguito tratta dalla serie James Healer.
Gli Eroi oltre i confini di Giulio De Vita tornano a casa
O la grande espressività che riesce a donare ai volti e il pathos narrativo che sa infondere nella successione delle vignette di cui si compone la pagina, ammirabili ad esempio nella tavola qui di seguito, tratta dalla sere Kriss De Valnor.
Gli Eroi oltre i confini di Giulio De Vita tornano a casa
Da sottolineare anche i dettagli che, nel loro insieme impreziosiscono la mostra, come l'idea di realizzare la cornice delle tavole esposte con il cartone, un materiale povero e grezzo, ma che si sposa perfettamente con il contesto scenografico delle sale della bella e nuova galleria pordenonese.
Gli Eroi oltre i confini di Giulio De Vita tornano a casa
Anche la copertina del catalogo è stata realizzata coerentemente in cartone.
Gli Eroi oltre i confini di Giulio De Vita tornano a casa
Ciliegina sulla torta di un bel sabato a fumetti, è stata la conferenza tenuta nell'auditorium della galleria, in cui si è presentato il progetto Tales of Avalon: "un amorevole tributo a Jack Kirby sviluppato a più mani da un esercito di giovani disegnatori", fra cui lo stesso De Vita. Insieme al padrone di casa hanno discusso del progetto, che vede coinvolti autori internazionali, altri due fumettisti del gruppo, i friulani Alessandro Micelli e Simone Paoloni. La mia ignoranza sul re dei comics Kirby, è stata un po' colmata dalle parole del fumettologo Andrea Plazzi, anch'egli presente, un vero fiume in piena, dotato di competenze e chiarezza espositiva ineguagliabili: starei ore ad ascoltarlo...

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :