Magazine Salute e Benessere

Gli oli essenziali: la menta piperita

Creato il 07 giugno 2019 da Informasalus @informasalus

menta piperita

Parte della pianta usata: sommità fiorite.

Estrazione: distillazione a vapore.

Nota: alta.

Profumo: fresco ed erbaceo.

Parola chiave: stimolante.

Proprietà: antisettico, purificante, stimolante, antalgico.

Componenti caratterizzanti: alcoli, chetoni, monoterpeni.

Chemotipo: mentolo (> 30%), isomentone, mentone (20-30%).

Livello di sicurezza: non tossico, non irritante. Può provocare sensibilizzazione. Irritante per le corde vocali e le mucose nasali. Può indurre laringospasmo ad alte concentrazioni. Non usare in gravidanza e sotto gli 8 anni.

Aromaterapia applicata

È una delle essenze più note, va usata con competenza poiché si tratta di un olio estremamente attivo.

Dosaggio

Inalazioni (1-3 gc), frizioni (1-5%), aromatintura (10 gc), somministrazione (1-5 gc), diffusione (ridurre del 30%).

Sistema nervoso*: emicrania, vertigini, collasso e svenimento.

Sistema immunitario*: aumenta la sintesi dei globuli bianchi. Agisce su vari tipi di infezioni: sistema urogenitale, sistema respiratorio e pelle.

Sistema cardio-circolatorio: ipertensione, palpitazioni, fragilità dei capillari.

Sistema muscolo-scheletrico*: artrite e reumatismi, dolori, infiammazioni e indurimenti muscolari, algie, infiammazioni muscolari, lombaggini, distorsioni, borsiti.

Sistema respiratorio: bronchite, laringite, tosse, tosse spasmodica, asma, raffreddore, influenza, otite, catarro.

Sistema digestivo*: meteorismo, dolori da coliche, calcoli biliari, nausea, vomito, aerofagia, crampi, spasmi addominali. Stimola la produzione di bile.

Sistema linfatico: edemi, drenante linfatico.

Sistema urogenitale: cistite, leucorrea, candida.

Sistema dermico: psoriasi, tagli, eczemi, dermatiti, piaghe, ustioni, scottature, morsi e punture, parassiti, contatto con sostanze dannose.

Bocca: alitosi, afte. Stimola la salivazione.

Associazioni

Nelle difficoltà digestive: melissa, angelica, basilico.

Nel mal di testa: melissa, copaiba.

Nei dolori muscoloscheletrici: ginepro, alloro, basilico CT methyl-chavicolo.

Nei problemi respiratori: rosmarino CT cineolo, eucalipto globulus e radiata, ravintsara.

Aroma-SPA

È molto attivo e non si usa mai sul viso. Ossigena i tessuti e stimola le funzioni fisiologiche della cute. Tonificante e purificante, può essere usata su acne e dermatiti. Dona una sferzata di energia alle pelli stanche, invecchiate e sciupate. Applicazioni sul corpo: depura e tonifica, facilita l’eliminazione delle tossine e rassoda. Riduce il prurito, l’orticaria e le infiammazioni. Perfetta per stimolare la circolazione durante il periodo estivo, rinfresca e dona immediato sollievo. Idratante in grado di preservare a lungo l’idratazione.

Applicazioni sui capelli: dermopurificante, indicato per capelli grassi e con cattivo odore.

Psicoaromaterapia

Stimola, rigenera e purifica i pensieri. Perfetta nei momenti di grande sforzo, quando le energie scemano e lasciano il posto alla stanchezza e alla pesantezza. Sostegno per calcoli, lavori di precisione, studio di materie scientifiche e analisi. Migliora la concentrazione e la memoria. Potente antistress. Sollievo in caso di vertigini. Facilita la concentrazione e i lavori che richiedono precisione. Stimola la ragione e il pensiero logico. Per stimolare la concentrazione: 5 parti di menta piperita, 5 parti di basilico e 2 parti di pino silvestre, in diffusione ambientale.

Applicazioni: diffusione ambientale e inalazioni.

Aromaterapia sottile

È un’essenza fortemente stimolante, incrementa la forza, la resistenza e la vigilanza. Ottima nei momenti di grande stanchezza, di superlavoro e quando ci si sente oppressi e oberati da troppe incombenze. Efficace antistress particolarmente utile in caso di affaticamento psicofisico. Dissipa la rabbia e la disperazione, consigliata quando non ci si sente supportati o aiutati. Incrementa la capacità di riconoscere i messaggi inviati dall’organismo, rafforza la ricezione dei segnali spirituali ed energetici. Aumenta la capienza ricettiva sul piano mentale e sul livello spirituale, infonde l’ispirazione e la comprensione. Sviluppa la tolleranza e la comprensione del dolore e del timore. Utile per chi ha difficoltà a iniziare, stimola a mantenere gli impegni e a portare sul piano materiale le idee e i propositi. Aiuta ad affinare la mente, a porre in luce aspetti trascurati o poco noti e a cogliere piccoli segnali e manifestazioni. Incrementa l’attività onirica, la creatività e stimola idee e intuizioni. Porta all’elevazione e alla ricerca interiore. Stimola il bisogno di cercare il perché delle cose, di porsi domande e formulare ipotesi e risposte.

Applicazioni: tutte le tecniche.

Tratto da "Aromaterapia Naturopatica" di Luca Fortuna


Hai un account google? clicca su:


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog