Magazine Cucina

Gnam! Festival Europeo del Cibo di Strada

Da Giorgia G.
Gnam! Festival Europeo Cibo StradaGnam! Festival Europeo del Cibo di Strada

La rassegna approda a Roma dal 6 al 9 ottobre con gli street food più apprezzati d'Italia e le specialità di Francia, Spagna, Germania, Grecia, Argentina, Messico e Brasile

Il giro del mondo in 18 street food. Potrebbe essere riassunto in questo modo Gnam! Festival Europeo di Cibo di Strada che si appresta ad approdare a Roma dal 6 al 9 ottobre per la tappa finale di quello che è stato un vero e proprio tour del gusto partito questa estate da Martina Franca e passato poi per Catanzaro e Trani.

Ora però il gran galà conclusivo nella capitale: 4 giorni nel quartiere Eur, in viale Oceania, per passeggiare fra le molte "isole gastronomiche" allestite assaggiando specialità culinarie di diverse nazioni: Francia, Spagna, Germania, Grecia, Argentina, Messico, Brasile e Italia, quest'ultima rappresentata da ricette tipiche di diverse regioni: dal lampredotto toscano al cannolo siciliano passando per le bombette pugliesi, le focacce liguri, lo gnocco fritto emiliano e la mozzarella di bufala dop campana.

E poi, ancora, olive ascolane dalle Marche, pani ca meusa, pane e panelle e fritture di pesce dalla Sicilia oltre agli immancabili e sempre gettonatissimi arrosticini abruzzesi.

Dal vecchio continente spazio anche ai würstel tedeschi, alla paella spagnola e a moussakà e gyros pite greche. Da oltreoceano infine ecco gli asado argentini, i burritos messicani e la picanha brasiliana.

Ogni cibo verrà proposto, preparato dal vivo, cucinato e raccontato: dunque non un semplice "magna magna" ma un percorso che vuole unire convivialità, piacere e culture vicine e lontane.

In programma anche incontri, degustazioni, talk food, concerti e performance di artisti di strad a durante tutta la durata della manifestazione.

Info, orari e dettagli: http://www.gnamfest.com

Gnam! Festival Europeo Cibo Strada
Gnam! Festival Europeo del Cibo di Strada

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :