Magazine Cucina

Gnocchi di polenta con ragù cotto lentamente

Da Carlocicognini

Nei ricettari rinascimentali di cucina i " maccaroni" non avevano nulla a che fare con l'odierno formato di pasta, anzi erano degli gnocchi preparati con un impasto di farina di miglio che una volta cotti venivano serviti con abbondante formaggio.

Questo piatto molto diffuso nel nord Italia, dopo la scoperta delle americhe e la diffusione della coltivazione del mais, fu progressivamente sostituito dalla polenta. Un ricetta che nel tempo e grazie all'inventiva culinaria delle classi sociali meno abbienti, ha saputo trasformarsi in succulenti prelibatezze, come la milanese " cassoeula ", la polenta bianca vicentina con il baccalà mantecato o l'amor polente bergamasco.

Consapevole di questo legame storico tra lo gnocco e la farina di mais ho voluto cimentarmi in questa ricetta gnocchi di polenta, conditi però con un ragù di manzo rustico, dove la carne è tagliata al coltello e cotta lentamente in una casseruola di ghisa.

Il risultato è un piatto pieno di gusto e corposo, adatto a soddisfare il palato di tutti.

Iniziamo! Ecco la lista degli ingredienti.

Ingredienti per sei porzioni

stampa
    Per i gnocchi di polenta
  • 150 gr Farina di Mais
  • 150 gr Farina doppio zero
  • 150 gr Parmigiano reggiano
  • 50 gr Burro
  • 5 gr Noce moscata
  • 60 gr Uovo intero
  • 10 gr Sale
  • per il ragù cotto lentamente
  • 500 gr Manzo
  • 500 gr Pomodori pelati
  • 200 gr Vino Rosso Sangiovese
  • 60 gr Cipolla
  • 60 gr Carote
  • 40 gr Sedano
  • 20 gr Olio extravergine di oliva
  • 5 gr Concentrato di pomodoro
  • 2 gr Chiodi di garofano
  • 3 gr Pepe nero

Preparazione

Partiamo dalla polenta. In una casseruola versa circa due litri d'acqua, aggiungi una manciata di sale e porta ad ebollizione. Quando l'acqua inizia sobbollire versa a pioggia la farina di mais mentre mescoli energicamente il tutto con l'aiuto di un cucchiaio di legno o di una frusta in modo d'evitare la formazione di fastidiosi grumi.

A questo punto abbassa la fiamma del fornello e cuoci per circa 40 minuti, rimestando di tanto in tanto. Quando pronta togli la polenta dal fuoco e lasciala raffreddare.

Una volta che la polenta s'è rappresa, tagliala a cubetti, versala in un mixer con un uovo intero, il burro, il parmigiano reggiano, un pizzico di sale e la noce moscata. Aziona il frullatore fino ad ottenere un impasto omogeneo.

Versa il composto su una spianatoia infarinata e aggiungi la farina doppio zero, impasta il tutto e quando il composto risulta omogeneo, dividilo in quattro parti, poi con ciascuna delle parti forma delle " bisce " che taglierai a tocchetti. Passa ogni tocchetto sui rebbi di una forchetta in modo da formare uno gnocco rigato. Continua fino all'esaurimento della pasta.

Ora dedicati alla preparazione del ragù. Io ho utilizzato per la cottura una cocotte in ghisa della Staub ( guarda il sito ) per garantire una cottura lenta ed uniforme.

Nella casseruola versa due cucchiai d' olio extravergine d'oliva e quattro cucchiai di un trito di cipolla, sedano, carote e prezzemolo. Copri con un mestolo d'acqua, aggiusta di sale e pepe e lascia stufare le verdure.

Niente carne macinata, per questa versione il manzo lo tagliamo al coltello in modo da ottenere una consistenza rustica che ben s'accompagna con gli gnocchi di polenta. Versa i pezzetti di manzo nella casseruola, fai rosolare per bene, poi aggiungi un bicchiere di vino rosso, alza la fiamma e lascia evaporare l'alcol.

Quando il vino sarà sfumato versa i pomodori pelati, il concentrato di pomodoro, i chiodi di garofano, le bacche di ginepro, lo zucchero. Copri e lascia cuocere a fiamma lenta per almeno tre ore.

Trascorso il tempo di cottura che ti ho indicato il ragù risulterà corposo e molto invitante.

Ora porta a bollore una pentola d'acqua salata e lessa i gnocchi di polenta, quando vengono a galla scolali e condisci le singole porzioni con abbondante ragù.

Buon appetito!

Se ti è piaciuta la ricetta condividila sui tuoi social network oppure vieni a visitare la mia pagina Facebook ( vai alla pagina di Oplà ) per commenti o suggerimenti. Ti aspetto.

Qualche Foto della ricetta

Informazioni nutrizionali

Gnocchi di polenta con ragù cotto lentamente


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :