Magazine Cucina

Gnocchi ripieni di formaggio

Da Annalaura Levantesi @forchepennello

Gnocchi ripieni di formaggio, gnocchi di patate per la precisione, è si, perché gli gnocchi sono diversi per forma e per gli ingredienti usati. Come vi raccontavo qui possono essere a base di verdure come la zucca o di formaggio come la ricotta. Oggi vi racconto della signora patata.

Un tubero estremamente diffuso e considerato fino a qualche anno fa un cibo povero ha avuto negli ultimi anni il giusto rilievo soprattutto nel 2008 quando l' ONU lo ha decretato l' "Anno Internazionale della Patata". Se ci pensate le patate hanno mille usi in cucina e non possono mancare nelle nostre case! Io le amo follemente, anche semplicemente lesse. Ma è importante distinguere le varietà a secondo degli usi. per fare gli gnocchi ad esempio possiamo prediligere quelle a pasta bianca che sono più sode, più ricche di amido e quindi adatte a gnocchi e purè.

La versione di oggi è particolare è uno gnocco con sorpresa dentro, i formaggi! Io ho scelto del Taleggio e dell' Emmentaler per un sapore deciso ma anche una giusta consistenza. Iniziamo allora a preparare i nostri gnocchi ripieno di formaggio.

Ingredienti:

  • 500 gr di patate lesse
  • 100 gr di farina, io ho usato la Petra 1
  • 1 uovo
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaino di parmigiano grattugiato
  • burro
  • gherli di noce
  • germogli ( io ho usato quelli di erba medica e rucola)

Iniziamo preparando l'impasto per gli gnocchi che poi andrà fatto riposare almeno una mezz'ora. Lessate le patate le passiamo allo schiaccia-patate e uniamo gli altri ingredienti a formare un composto sodo e omogeno.

Lasciamo riposare coperto. Passato il tempo riprendiamo l'impasto e lo adagiamo sul piano infarinato con semola. Con l'aiuto del mattarello stendiamo l'impasto e ricaviamo dei cerchi con un coppa-pasta. Mettiamo nel centro due pezzettini di formaggio, richiudiamo i lembi e aiutandoci con le mani cerchiamo di dare una forma ovale.

Una volta pronti tutti lessiamoli in acqua bollente salata, conditeli con del burro fuso e cospargete di gherli di noce e germogli.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog