Magazine Informatica

Google Allo si eclissa rapidamente e sparisce dalla top 500 su Play Store

Creato il 01 febbraio 2017 da Angariblog
Google Allo si eclissa rapidamente e sparisce dalla top 500 su Play Store

Google Allo si eclissa rapidamente e sparisce dalla top 500 su Play Store

Google Allo si eclissa rapidamente e sparisce dalla top 500 su Play Store

Feed RSS: HDblog

Continua il periodo negativo di Google Allo, ormai praticamente avviato verso l'oblio. Dopo una partenza entusiasmante, data più che altro dalla curiosità che ogni nuovo prodotto Google è in grado di generare, l'interesse per la piattaforma di messaggistica Google si è andato a spegnere rapidamente, provocandone il declino all'interno della Top Chart del Play Store.

Ad oggi, secondo quanto riportato da App Annie, l'applicazione è fuori anche dalla Top 500 (540 in realtà) delle app più popolari, scomparendo, quindi dall'ultima categoria Top nella quale Allo ha trascorso le sue ultime settimane. Non si tratta certo di un risultato inatteso, dal momento che Allo va ad inserirsi in un panorama di app particolarmente restio ai cambiamenti.

Infatti, sebbene Allo sia una piattaforma decisamente interessante, proprio in quanto supportata direttamente da Google, la sua diffusione è penalizzata dalla staticità di questo mercato: per quanto un'app di messaggistica sia bella e funzionale, se i nostri contatti restano sulle piattaforme tradizionali sarà difficile per noi sfruttarla.

Colossi del calibro di WhatsApp, Telegram, Messenger, ma anche WeChat, Line e Kakao Talk, rispettivamente le principali scelte in Cina, Giappone e Corea del Sud, rappresentano il vero motivo per cui Allo, pur forte della presenza di Assistant, non sembra essere in grado di imporsi come valida alternativa alle piattaforme consolidate.

Insomma, si tratta di un epilogo che era già stato ampiamente previsto nel corso delle precedenti rilevazioni, che hanno sempre evidenziato come Allo fosse, al momento, un fuoco di paglia destinato ad estinguersi molto presto. Gli avvenimenti di Allo (e ancor prima di Hangouts) ci danno un preciso spaccato del modus operandi di Google, fin troppo concentrata a realizzare una vastissima gamma di servizi, ma non in grado di promuoverli adeguatamente, lasciandoli in balia di se stessi e del web.


Continua a leggere l'articolo su HDblog...


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :