Magazine Internet

Google Voice: negli USA arriva la rivoluzione della telefonia mobile

Da Pinobruno

A un anno esatto dall’annuncio ufficiale, negli Stati Uniti Google Voice è realtà. Si tratta di un servizio destinato a rivoluzionare il concetto stesso di telefonia mobile. Il progetto – che fa viaggiare la voce sul VoIP – finora è stato apertamente boicottato dai gestori telefonici tradizionali, perché permette di avere un unico numero telefonico virtuale, capace di convogliare le chiamate verso tutti i propri telefoni e smartphone,  e anche gestire in modalità avanzata un servizio di casella vocale online.

Google Voice: negli USA arriva la rivoluzione della telefonia mobile

Le funzioni aggiuntive sono numerose, e comprendono anche la trascrizione automatica dei messaggi vocali. In pratica Google Voice è in grado di trasformare un elemento audio in un contenuto testuale, successivamente ricercabile e smistabile via mail. Quello che spaventa di più gli operatori telefonici, ovviamente,  è la concorrenza al ribasso sulle tariffe. Con il VoIP – come insegna Skype – è possibile proporre costi molto competitivi. Google Voice, addirittura, permette di telefonare gratuitamente negli USA e in Canada e spendendo pochi centesimi per chiamate all’estero.

L’avvio del servizio negli Stati Uniti è stato salutato con favore da giornali grandi e piccoli. Information Week  fa sapere che, a partire da domani, si potrà usare Google Voice anche su iPhone 4!

Google Voice: negli USA arriva la rivoluzione della telefonia mobile

E in Italia? Il sito di Google dice che in futuro il servizio sarà esteso ad altri paesi. Non ci resta che attendere.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Dossier Paperblog