Magazine Informazione regionale

Governo, Confapi: sì a Ministero del Mare per contrastare shopping Cina

Creato il 30 aprile 2018 da Vivicentro @vivicentro
Il presidente jr delle Pmi: serve più collaborazione tra pubblico e privato su logistica

NAPOLI – «Il Ministero del Mare è una proposta interessante di cui discutere soprattutto alla luce dei cambiamenti che stanno interessando l’economia marittima e la geopolitica del Mare Nostrum». A dirlo è Raffaele Marrone, presidente del gruppo Giovani Confapi di Napoli.

«L’Italia è il baricentro del Mediterraneo e, per sua natura, il luogo d’incontro tra Oriente e Occidente – ha aggiunto –. La istituzione di una struttura ministeriale, interessata esclusivamente alla cura dell’economia diretta e indiretta proveniente dalla risorsa mare, sarebbe di sicuro un passo importante anche nell’ottica di una maggiore cooperazione tra gli imprenditori e gli Enti gestori della logistica portuale e retroportuale».

«Lo shopping cinese, che ha di fatto colonizzato gli scali del Pireo orientandosi ora verso quelli africani – ha sottolineato Marrone – pone il nostro Paese davanti a un nuovo e inedito scenario che riguarda i trasporti e il commercio mondiale».

«Il futuro è nella intermodalità – ha concluso il presidente Confapi jr – e in una più stretta collaborazione tra pubblico e privato nella soluzione delle grandi criticità di cui soffre l’Italia e il sud Italia in particolare: la mancanza di adeguate infrastrutture».

TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Si diffida da qualsiasi riproduzione o utilizzo, parziale o totale, del presente contenuto.
E’ possibile richiedere autorizzazione scritta alla Redazione di VIVICENTRO..
L’autorizzazione prevede comunque la citazione della fonte con l’inserimento del link del presente articolo Governo, Confapi: sì a Ministero del Mare per contrastare shopping Cina


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog