Magazine Sport

Gp del Messico: Verstappen vince ma Hamilton è campione del mondo

Creato il 29 ottobre 2017 da Il Blog Dello Sportivo @blogdsportivo

Signore e Signori, il Gp del Messico ha incoronato oggi il vincitore del titolo di Formula Uno 2017 dando un nome a una stagione indimenticabile: Lewis Hamilton. Il pilota inglese di origini caraibiche ha portato a casa una discreta nona posizione, sufficiente per la vittoria del titolo mondiale, il quarto nella sua carriera.

Inizio di fuoco per questo Gran Premio che ha visto partire davanti Sebastian Vettel, subito attaccato da Max Verstappen e da Lewis Hamilton. Collisione inziale per tutti e tre che si sono toccati a vicenda in una scena assolutamente memorabile. Ad avere la peggio sono stati Vettel e Hamilton che sono dovuti rientrare subito ai box per sostituire parti delle loro monoposto. Il contatto è stato investigato e archiviato come incidente di pista e quindi senza colpe o colpevoli.

La gara è stata dunque tutta in salita sia per il ferrarista che per l’inglese di casa Mercedes. Tutto perfetto invece nel weekend di Max Verstappen, spericolato e coraggioso come sempre, che si è guadagnato la sua prima posizione con il talento che lo contraddistingue.

Facilitati dalla collisione iniziale anche Valtteri Bottas e Esteban Ocon, improvvisamente risaliti in seconda e terza posizione. Non bellissima invece la partenza dell’altra Ferrari di Kimi Raikkonen che è scesa in sesta posizione. Bene invece nella fase di rimonta e agevolato dalle scelte strategiche dei cambi gomme è riuscito a riportarsi in zona podio conquistando un buon terzo posto.

Il Gran Premio di Sebastian Vettel doveva essere una gara di mantenimento e di difesa e invece si è trasformata in una gara tutta di attacco: tanti sorpassi alla ricerca di un podio che purtroppo non è arrivato e per lui una quarta posizione che lascia un po’ di amaro in bocca.

Ancora più difficile la gara di Hamilton che dopo tanto tempo si è ritrovato a dover superare tutti, da ultimo, e non a dettare i tempi di gara come succede sempre, da primo. Per lui un nono posto che sa comunque della più dolce vittoria perché i punti guadagnati su Vettel sono stati sufficienti per incoronarlo campione del mondo per la quarta volta in carriera.

Gara sfortunatissima quella di Daniel Ricciardo che partiva dal fondo della pista per la sostituzione della Power Unit e che si è poi dovuto ritirare nel corso del sesto giro a causa di un altro problema tecnico. L’australiano nei suoi pochissimi minuti di gara era riuscito a recuperare molte posizioni lasciando sperare in una battaglia verso il podio. Ritiro, al ventiseiesimo giro, anche per Nico Hulkemberg che stava disputando una bella gara e per Hartley al trentaduesimo giro.

Il Gran Premio del Messico è stato sicuramente degno di essere ricordato sia per la vittoria esaltante del giovanissimo olandese Max Verstappen, terza della sua carriera, che soprattutto per la vittoria mondiale di Lewis Hamilton, felicissimo ed emozionato.

ORDINE D’ARRIVO:
1. Max Verstappen Red Bull 1:36:26.55
2. Valtteri Bottas Mercedes +19.67
3. Kimi Raikkonen Ferrari +54.00
4. Sebastian Vettel Ferrari +1:10.07
5. Esteban Ocon Force India +1g.
6. Lance Stroll Williams +1g.
7. Sergio Perez Force India +1g.
8. Kevin Magnussen Haas +1g.
9. Lewis Hamilton Mercedes +1g.
10. Fernando Alonso McLaren +1g.

Simply, simply lovely! 🏆 Thanks @redbullracing, the car performed brilliant 💪 To all the fans: ¡Muchas gracias! 👊 #keeppushing #MexicoGP 🇲🇽 pic.twitter.com/HI6CqOG3xB

— Max Verstappen (@Max33Verstappen) 29 ottobre 2017

Wow… 4 World Championships. Head to my Instagram for my message 👉🏽https://t.co/XdiEeLw6dt #LH4🏆#StillWeRise @mercedesamgf1 @suttonimages pic.twitter.com/PLHuAk8LV0

— Lewis Hamilton (@LewisHamilton) 29 ottobre 2017


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :

Magazine