Magazine I nostri amici animali

Granuloma eosinofilico nel gatto :consulenza veterinaria on line

Da Alexprota
QUANDO IL SISTEMA IMMUNITARIO DEL GATTO VA IN TILT
Il complesso granuloma eosinofilo Feline (EGC) è una malattia infiammatoria della pelle dei gatti, che consiste di un gruppo di lesioni che colpiscono la cute, giunzioni mucocutanee, e la cavità orale
Il complesso eosinofilico si puo’ manifestare in varie sedi con terminologie diverse :
L’Ulcera indolente,il Granuloma Eosinofilico e Placca Eosinofilico che riconoscono la stessa causa eziologica .
I) Ulcera indolente
E’ una lesione comune cutanea, mucocutanea, e della mucosa orale. Anche se, la maggior parte delle ulcere indolenti si verificano unilateralmente sul labbro superiore, essi possono apparire anche bilateralmente nella cavità orale Tipicamente, le lesioni sono ben circoscritti e con un margine rialzato e appaiono di colore rosso -marrone, alopeciche, raramente possono essere sottoposti a trasformazione maligna in carcinoma a cellule squamose.
ULCERA INDOLENTE LABBRO GATTO:
GRANULOMA EOSINOFILICO NEL GATTO :CONSULENZA VETERINARIA ON LINE
2) Placca eosinofilia:
PLACCA EOSINOFILICA PELLE
GRANULOMA EOSINOFILICO NEL GATTO :CONSULENZA VETERINARIA ON LINE
La placca eosinofila felina è una lesione cutanea che puo’insorgere in qualsiasi punto della pelle, ma è più comunemente reperibili sul ventre e le cosce mediale ventrale Le placche possono essere singole o multiple e misura 0.5 a 7,0 centimetri di diametro Le lesioni son ben circoscritto, sollevate, rotondo a ovale, eritematoso, umidi e spesso ulcerata. prurito è di solito grave. Il carattere umido delle lesioni è dovuto ad ulcerazione.
Gli eosinofili sono osservate comunemente su impronte citologico, ma neutrofili e batteri possono prevalere se la lesione è infezioni secondarie.
3)Feline granuloma eosinofilo
(Granuloma lineare, Granuloma collagenolitico)
Il granuloma eosinofilico si verifica sulle cosce porzione caudale, la faccia, e la cavità orale (in particolare la lingua e il palato)si possono presentarsi anche sulla zampa le lesioni cutanee consistono in placche eritematose con una configurazione caratteristica lineare le lesioni sul viso e nel cavo orale hanno una configurazione papulo nodulare con gonfiori al labbro inferiore e mento
Diagnosi
Gli eosinofili si vedono comunemente nelle impronte citologiche, ma neutrofili e batteri possono prevalere se il granuloma è in preda ad infezioni secondarie. Eosinofilia si può verificare nel sangue (in particolare con lesioni orali).
GRANULOMA EOSINOFILICO LABBRO:
GRANULOMA EOSINOFILICO NEL GATTO :CONSULENZA VETERINARIA ON LINE
GRANULOMA EOSINOFILICO NEL GATTO :CONSULENZA VETERINARIA ON LINE
GRANULOMA EOSINOFILICO ZAMPA:
GRANULOMA EOSINOFILICO NEL GATTO :CONSULENZA VETERINARIA ON LINE
CHERATITE EOSINOFILICA GATTO:
GRANULOMA EOSINOFILICO NEL GATTO :CONSULENZA VETERINARIA ON LINE
GRANULOMA EOSINOFILICO PALATO:
GRANULOMA EOSINOFILICO NEL GATTO :CONSULENZA VETERINARIA ON LINE
GRANULOMA EOSINOFILICO INTERNO BOCCA :
GRANULOMA EOSINOFILICO NEL GATTO :CONSULENZA VETERINARIA ON LINE
La causa va ricercata in uno squilibrio del sistema immunitario.
Per quale motivo il sistema immunitario si squilibria ?
Le cause vanno ricercate in un sistema immunitario scompensato da:
1) intolleranza alimentare di alcuni gatti nei confronti di additivi ,conservanti ,micotossine
2) Accumulo di metalli pesanti nel cibo e ambiente
3) Vaccinazioni eccessive (intossicazione da mercurio, iperstimolazione immunitaria)
4) Alterata permeabilita’ intestinale da patologie intestinali o disfunzioni pancreatiche con assorbimento di proteine mal digerite che entrate in circolo innescano un meccanismo autoimmune
5) Predisposizione genetica con allergie(allergia atopica ,allergia alle pulci)
6) Alcune malattie virali che alterano il sistema immunitario.
La terapia tradizionale consiste nel cortisone che migliora la sintomatologia ma che non arriva alla risoluzione del problema perche’ una volta terminato l’effetto del cortisone ricompare.
Il problema sta alla radice cioe’ bisogna riequilibrare un sistema immunitario andato in tilt.
Prima di tutto escludere tutte le cause e quindi evitare di vaccinare i gatti affetti da granuloma eosinofilico,eliminare alimenti con conservanti ed additivi ,migliorare la funzionalita intestinale e drenare il fegato e rene per liberare le tossine che si accumulano nelle lesioni dei distretti cutanei interessati (labbro,cute inguine ,palato,dita ecc). l’uso degli antibiotici e’ importante li dove c’e’ una complicanza batterica .
Se si procede alla terapia cortisonica per lunghi periodi si complica la situazione immunitaria con una immunodeficienza (abbassamento delle difese immunitarie)ed innesco a malattie virali e batteriche ed infine a neoplasie ,infatti spesso le lesioni eosinofiliche possono trasformarsi nel tempo in tumori specie quelle vicine al labbro e gengive e palato ,inoltre situazioni stressanti nel gatto possono riattivare il meccanismo immunitario con recidive.
La terapia del granuloma eosinofilico e’ complessa e lunga, non basta la semplice terapia cortisonica e come mettere una toppa ad una problema ben piu’ grave che spesso la medicina tradizionale non prende in considerazione
Compito del Medico Veterinario Naturopata e’ arrivare a fondo del problema cercando si inquadrare il caso e sostenerlo agendo su piu’ fronti come l’alimentazione,sistemaimmunitario,disintossicazione,sostegno degli organi alterati (fegato,rene,intestino).
La terapia oltre che al cortisone (per brevi periodi) consiste nell’uso di fitoterapici,prodotti omotossicologici,chinoni,integratori e antiossidanti ,fondamentale un’alimentazione naturale priva di conservanti ed additivi .
GRANULOMA EOSINOFILICO NEL GATTO :CONSULENZA VETERINARIA ON LINE
Dott Alessandro Prota
CHIRURGIA E MEDICINA INTEGRATA VETERINARIA

Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :