Magazine Società

Guardia di Finanza, sotto le feste intensificati i controlli al confine. Intercettati 10 milioni di euro

Creato il 22 dicembre 2017 da Stivalepensante @StivalePensante

Con l'avvicinarsi delle festività natalizie e la naturale conseguenza dell'aumento del traffico di merci e di passeggeri, i militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Como hanno intensificato i controlli che già venivano eseguiti quotidianamente, per contrastare i traffici illeciti presso i valichi stradali e ferroviari al confine con la Svizzera. Nel periodo sotto esame, quello compreso tra il 15 novembre e il 15 dicembre, sono state accertate numerose violazioni in materia di circolazione transfrontaliera di titoli e valuta.

Nello specifico, le attività svolte hanno fatto acquisire "documentazione valutaria (ad esempio estratti patrimoniali e saldi di conto corrente) per circa 10 milioni di euro" e hanno permesso di "intercettare valuta contante per circa 1,3 milioni di euro". Inoltre, il totale delle oblazioni è stato esattamente di 28 353 euro e si è proceduto al sequestro di oltre 113 mila euro in contanti ed assegni, privi questi ultimi della dicitura di non trasferibilità.

A titolo esemplificativo vengono di seguito evidenziate alcune attività di servizio condotte dai finanzieri di Ponte Chiasso nel corso dell'ultimo mese. Un imprenditore bielorusso è stato sottoposto a controllo al valico autostradale di Como-Brogeda, risultando in possesso di oltre 56 mila euro, a cui è seguito l'immediato sequestro di 23 055 euro, pari al 50% del denaro contante (poiché eccedente la soglia di 10 mila euro). Al medesimo confine, le Fiamme Gialle di Ponte Chiasso hanno rinvenuto 25 mila euro all'interno di un vano ricavato appositamente nel tunnel centrale del cambio della vettura, guidata da un italiano. Lo stesso si è avvalso dell'istituto dell'oblazione pagando la cifra di 2 218,50 euro.

Ancora al valico Como-Brogeda, questa volta è stato un imprenditore indonesiano ad essere fermato, poiché risultato in possesso di 48 335 euro, suddivisi fra euro e dollari di Singapore. La sanzione, pari al 15% del denaro contante eccedente la soglia di 10 mila euro, è stata di 5 750 euro. Infine, al valico internazionale ferroviario di Chiasso, un imprenditore israeliano è stato bloccato poiché nel bagaglio a mano che portava con sé erano contenuti ben 80 mila euro in banconote di grosso taglio. Sono stati sequestrati 35 mila euro, equivalenti al 50% del denaro contante eccedente la solita soglia di 10 mila euro.

L'attività di servizio svolta dal Gruppo di Ponte Chiasso nel campo della circolazione transfrontaliera di valuta e titoli proseguirà per contrastare i flussi finanziari illeciti a tutela del mercato e della concorrenza.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :