Magazine Informazione regionale

Guardia Giurata uccisa nella metro di Napoli, la babygang ride: “Tanto non ci fanno nulla”

Creato il 22 ottobre 2018 da Vivicentro @vivicentro
Guardia Giurata uccisa nella metropolitana di Piscinola a Napoli, la babygang ride: “Tanto non ci fanno nulla”

Si passano l’ordine del silenzio e sorridono. Si spalleggiano e si rafforzano a vicenda, prendendosi gioco della legge. Quando tutto va male c’è chi si atteggia a fare l’avvocato per rassicurare gli altri. Non hanno neanche la maggiore età e già si sentono padroni del mondo. Sono i membri della babygang che lo scorso marzo aggredirono ed uccisero una guardia giurata nella Metropolitana di Napoli.
Uno dei membri, riferisce ilMattino, tranquillizza gli altri: «Tanto non ci fanno nulla».
Sa bene che con i minori la legge italiana è decisamente morbida. Una frase che viene raccolta da un altro del gruppo, tra parole bisbigliate bollate come incomprensibili e gesti mimati all’amico che sta seduto di fronte. Gli risponde un altro minore, forte di nozioni tecniche che deve aver appreso in casa o in strada, insomma all’ombra delle palazzine costruite con i fondi post terremoto a Chiaiano: «Ora vediamo il giudice cosa vuole fare, lo sfogo di legge, tre o quattro mesi e siamo fuori…».
A morire per il tremendo “gioco” del gruppo di baby criminali è stato Francesco della Corte, vigilantes di 52 anni. I tre minori lo accerchiarono alle tre di notte e lo colpirono alle spalle tramortendolo. L’uomo morì dopo una lunga agonia. Tutti gli indagati hanno confessato di averlo aggredito per sottrargli la pistola.

TUTTI I DIRITTI RISERVATI. Si diffida da qualsiasi riproduzione o utilizzo, parziale o totale, del presente contenuto.
E’ possibile richiedere autorizzazione scritta alla Redazione di VIVICENTRO..
L’autorizzazione prevede comunque la citazione della fonte con l’inserimento del link del presente articolo Guardia Giurata uccisa nella metro di Napoli, la babygang ride: “Tanto non ci fanno nulla”


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :