Magazine Cultura

Guatemala, rinvenuta stele con la prima scrittura maya

Creato il 04 aprile 2020 da Kimayra @Chimayra

Guatemala, rinvenuta stele con la prima scrittura maya

Guatemala, la stele 87 con i primi segni di scrittura maya
(Foto: Cultura e Sport)

Una stele di 2000 anni fa, scoperta nel Guatemala sudoccidentale, ha rivelato tracce di una primitiva scrittura maya, la cultura che dominò il sud del Messico e parte dell'America centrale. La stele è stata rinvenuta nel settembre 2018 nel parco archeologico di Tak'alik Ab'aj, nel comune di El Asintal, a 125 chilometri dalla capitale del Guatemala.
"E' un esempio della genesi della scrittura maya", ha affermato l'epigrafista tedesco Nikolai Grube. "La grande importanza della stele 87 è che si tratta del primo esempio dello sviluppo della scrittura in Mesoamerica. Tak'alik Ab'aj era un luogo di sperimentazione in tal senso".
Anche se questa scrittura geroglifica non è stata ancora decifrata, il Professor Grube ha identificato la rappresentazione di un sovrano con nome e titoli. La stele risale al 100 a.C., durante il periodo definito tardo periodo pre-classico (400 a.C. - 200 d.C.) ed è stata scolpita nella roccia naturale. Originariamente la cittadina di Tak'alik Ab'aj era abitata dagli Olmechi (1500 a.C. - 100 d.C.) e dai Maya i quali ultimi, alla scomparsa degli Olmechi, continuarono ad abitarvi.
Nel 2012 gli archeologi guatemaltechi hanno annunciato la scoperta, a Tak'alik Ab'aj, della sepoltura di un importante sovrano che, con tutta probabilità, guidò la transizione dalla cultura olmeca a quella maya tra il 700 ed il 400 a.C. La cultura maya ebbe il suo periodo di massimo splendore nel cosiddetto periodo classico (250 - 900 d.C.), finché non decadde nel periodo post classico (900 - 1200 d.C.). Questa civiltà era diffusa nel Messico meridionale, in Guatemala, in El Salvador, nell'Hoduras ed in Belize.
Fonte:
The Yucatan Times

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog