Magazine Lifestyle

Guida ai saldi per bambini

Creato il 04 gennaio 2017 da Torinostyle @Torinostyle

Guida ai saldi per bambini

via Pinterest

Diventare mamma mi ha aperto le porte di una nuova frontiera dello shopping, la più agguerrita e competitiva, i saldi formato baby.

La (ahimè) necessità di cambiare il guardaroba alla velocità della luce mi ha indotto ad adottare due/tre regole base per gli acquisti mignon: non sarà nulla di nuovo per le genitrici navigate ma da neo mamma mi sarebbe stato utile adottarle subito, evitando cosi acquisti insulsi e poco sfruttati.
Guida ai saldi per bambini

Regola 1: non perdere tempo

Per i saldi baby non si può temporeggiare, le mamme si gettano col coltello tra i denti nella mischia del primo giorno. Se avete deciso di affidarvi al fato potete attendere qualche giorno e approfittare degli sconti al 50% ma in ogni caso è fondamentale avere le idee chiare per andare a colpo sicuro.
Guida ai saldi per bambini

Regola 2: stilare una lista

Personalmente cerco di acquistare quasi tutto il guardaroba ai saldi. Stilo coscienziosamente una lista di tutto ciò che occorrerà per la stagione successiva, dai capi spalla ai body. Decido il numero di pezzi che serve e anche i colori di massima. I bambini si sporcano tanto e spesso serve un cambio a metà giornata. Soprattutto per l'inverno, quando bisogna indossare diversi strati, scegliendo un paio di colori base e un altro paio di colori principali, sarà più facile fare gli abbinamenti (e le lavatrici). Ad esempio io ho scelto: bianco, blu, rosa e verde.

Guida ai saldi per bambini

Benetton - 50 euro

Regola 3: acquistare secondo priorità

Prima vado a colpo sicuro su ciò su cui posso risparmiare davvero. Comprare un pantalone di Zara con lo sconto del 30% non mi cambia la vita, su un cappotto il discorso è diverso. In principio è importante focalizzarsi su ciò che ci farà veramente risparmiare, le magliette scontate sono sempre una buona notizia ma possiamo permettercele anche a prezzo pieno.
Le mie priorità invernali quindi restano i capi  cari, quelli che devo essere per forza di qualità ovvero la giacca imbottita e i golf di LANA (quella vera, il 10% di lana non trasforma il maglione in un capo caldo!). In entrambi i casi mi piace Benetton e il suo eccellente rapporto qualità/prezzo.
Guida ai saldi per bambini

Regola 4: tenere d'occhio l'on line

I bambini non misurano i vestiti quindi possiamo tranquillamente comprare on line: mente lucida per fare gli acquisti migliori, meno ressae molta più scelta di taglie. Tenete d'occhio l'e-shop C&A, qualità buona a prezzi molto, molto competitivi.
Guida ai saldi per bambini

Regola 5: giro di fine saldi

In spagnolo si chiama remate final, in italiano non abbiamo un termine altrettanto efficace, sono i super sconti di fine saldi. Nell'ultima settimana vale la pena dedicare qualche ora a un giro random per integrare il guardaroba: nelle catene si possono fare veri affari per pochi euro, mentre nei negozi firmati ci si possono aggiudicare capi chic ad un prezzo umano. 

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Magazine