Magazine Editoria e Stampa

Guida definitiva alla check list dei social media manager

Da Flavio
Guida definitiva alla check list dei social media manager

Gestire i Social Media del tuo brand è un lavoro molto più ampio di quanto la maggior parte della gente possa pensare. Questa guida rappresenta una check list utile da seguire per una gestione quotidiana ordinata ed efficiente.

Gestione Social Media: La giornata tipo

Una giornata tipo da Social Media Manager può includere la creazione di contenuti, la risposta ai commenti e l'aggiornamento delle ultime funzionalità.

Se sei alle prese con la gestione della campagna di social media marketing della tua azienda, ma non sei ancora totalmente pratico, forse allora hai bisogno di un piccolo aiuto per gestire al meglio i tuoi account social.

Questo articolo vuole essere una guida che passo dopo passo, ti aiuterà a creare una check list sui Social Media della tua azienda, in modo da gestirli come un professionista in pochissimo tempo.

A tal proposito, ho suddiviso la tua check list sui Social Media in tre elenchi principali:

Queste tre liste ti aiuteranno a non sentirti totalmente sopraffatto dalla gestione del tuo brand sui Social Media. Sentiti inoltre libero di modificarle nel modo in cui funziona meglio per il tuo lavoro.

Check List giornaliera sui social media

  • Controlla tutte le piattaforme alle quali sei iscritto (facebook, instagram ecc.)
  • Rispondi ai commenti e alle risposte dei clienti
  • Segui gli influencer di riferimento della tua nicchia
  • Controlla le citazioni del tuo brand
  • Monitora le parole chiave e le frasi attinenti al tuo business
  • Aggiorna i tuoi contenuti sui Social Media

Controlla tutte le piattaforme di Social Media

Dedica del tempo al mattino e alla fine della giornata per effettuare il check-in sulle tue piattaforme di Social Media in modo da essere aggiornato con quello che viene pubblicato online.

È meglio controllare due volte perché nel corso della giornata i contenuti sui Social cambiano, e tu devi essere il primo a sapere cosa succede sul tuo profilo social, pronto a raccogliere e gestire eventuali critiche o elogi dei clienti.

Il coinvolgimento dei tuoi follower è una parte essenziale della tua check list giornaliera.

Ora più che mai, i clienti vogliono sentirsi ascoltati e considerati dalle aziende dalle quali fanno acquisti.

Quindi, in definitiva, è importantissimo rispondere ai commenti, ai retweet e ai messaggi tanto per i tuoi clienti quanto per l'immagine online del tuo business.

Segui gli influencer di riferimento della tua nicchia

Se un influencer decide di seguire il tuo account, il seguirsi a vicenda è una vittoria per entrambi. Ti dà infatti la possibilità di iniziare una conversazione, lavorare su nuovi progetti e scambiare contenuti.

La prossima volta che un influencer segue la tua pagina, non fare la star ma ricambia il follow e inizia ad impegnarti. È l'inizio di una bella amicizia che può aprirti molte porte.

Alcuni potrebbero dire che dovresti seguire chiunque segua la tua pagina, influencer o chiunque altro contribuisca a far crescere i tuoi follower, ma è bene tenere presente che essere selettivi su chi segui ha un valore rilevante per il tuo brand, quindi segui gli utenti a tua discrezione.

Controlla le citazioni del tuo brand

Prendersi del tempo per controllare le citazioni sul tuo brand online ti aiuta a vedere due cose:

È sempre una buona idea interagire con i fan e persino evidenziarli sul tuo profilo sui social. Che ci crediate o meno, qualcosa di così piccolo farà sentire i follower apprezzati fidelizzandoli al 100%.

Odio è una parola forte, ma potresti vedere alcuni commenti arrabbiati, impertinenti o meschini sulla tua azienda da parte di clienti insoddisfatti. Puoi utilizzare questa situazione negativa come un'opportunità per risolvere il problema e far cambiare idea ai clienti.

Monitora parole chiave e le frasi attinenti al tuo business

Proprio come le citazioni sulla tua azienda sono importanti, puoi anche prenderti del tempo per vedere cosa dicono le persone sul tuo brand attraverso parole chiave e frasi. Di seguito un elenco di alcune keywords da monitorare:

  • Il nome del tuo CEO, capo, direttore generale ecc.
  • Il nome del tuo brand (ad esempio Barilla)
  • Errori ortografici sul tuo brand
  • Nome del membro più attivo della tua azienda
  • Menzioni di campagne specifiche attualmente in corso.
  • Lo slogan del tuo marchio o il tag
  • Argomenti relativi al settore
  • Nomi specifici dei tuoi prodotti

Puoi anche utilizzare questo tipo di monitoraggio per trovare potenziali clienti che potrebbero essere interessati alla tua azienda.

Aggiorna i tuoi contenuti sui Social Media

Dopo aver programmato i post settimanali, è sempre bene aggiornare o fare un check su qualche vecchio contenuto. Questo può aiutarti ad aggiornare qualsiasi vecchia informazione, riprogrammare un post o aggiornare la grafica che necessitava di modifiche.

Check List Settimanale dei Social

  • Pianifica i tuoi contenuti sui Social Media
  • Rivedi le statistiche dei tuoi profili
  • Check-in degli obiettivi settimanali preposti
  • Coinvolgimento dei dipendenti

Pianifica i tuoi contenuti sui Social Media

In precedenza abbiamo accennato al fatto che la pianificazione dei contenuti anticipata aiuta a sostenere lo stress del pubblicare ogni giorno.

La verità è che spesso ci si dimentica di pubblicare i post in maniera costante. Quindi, per evitare ciò, si possono usare strumenti come Buffer, Hootsuite o CoSchedule.

Questi ti aiuteranno a gestire i tuoi contenuti in maniera ottimale, anche quando gli impegni di lavoro ti impediscono di ricordarti di pubblicare sui vari account che possiedi.

Cura dei contenuti sui Social Media

Onestamente può essere non facile trovare sempre nuovi concetti creativi da condividere sulle tue pagine social, quindi perché non condividere anche contenuti realmente rilevanti di altri?

Questa pratica consiste nel trovare in rete contenuti utili e di alta qualità, attinenti alla tua categoria lavorativa, generati da altri utenti, per poi rilanciarli tramite i tuoi account.

E' anche un modo fantastico per mettere in risalto persone o marchi nel tuo settore con cui non ti dispiacerebbe collaborare in futuro. Curare i loro contenuti è un ottimo modo per attirare l'attenzione e mostrare che hai notato e apprezzato il loro lavoro abbastanza bene da condividerlo sulla tua pagina.

Questo non solo fornirebbe valore agli utenti, ma potrebbe creare delle partnership con altri colleghi del settore.

Esamina le statistiche

Dopo aver sfornato i tuoi contenuti in libertà, è bene controllare le statistiche dei Social Media per vedere quali contenuti sono efficaci e cosa puoi imparare da essi.

Twitter, Facebook e Instagram hanno strumenti e applicazioni in continua evoluzione in cui è possibile vedere la portata del tuo post, i like, le condivisioni e il coinvolgimento totale.

Esiste purtroppo la possibilità che a volte i post non vadano bene, e non sapremo mai davvero perché, poiché per quanto non ci piaccia ammetterlo, in alcuni casi non si ha la minima idea del motivo per il quale non siano stati apprezzati e condivisi.

In ogni caso, se accadesse ciò, è probabile che tu debba decisamente migliorare i tuoi contenuti, tenendo sempre presente che ogni piattaforma social è diversa, e la strategia da adottare su ciascuna deve essere differente.

Check-in degli obiettivi social settimanali

Quando hai finito di controllare le tue statistiche sui social, è tempo di dare un'occhiata più approfondita all'efficacia dei tuoi contenuti.

Ad esempio, se il tuo obiettivo generale per il mese è guadagnare 100 follower su tutti i tuoi canali di Social Media, stabilisci un obiettivo settimanale per ottenere 25 follower ogni settimana. Da lì puoi vedere se stai andando fuori strada o stai raggiungendo il tuo obiettivo.

In questo modo potrai vedere avvicinarsi l'obiettivo più grande in piccole porzioni. Questo perchè a volte vedere un numero enorme ogni settimana può essere intimidatorio, invece con piccoli obiettivi settimanali ne puoi giovare in maniera più graduale.

Coinvolgimento dei dipendenti sui Social Media

A volte siamo così occupati a leggere commenti e creare contenuti che dimentichiamo di condividerli con le persone che contano di più, ovvero i nostri collaboratori o colleghi.

Non importa se sei un team di tre o dieci persone. L'appoggio dei collaboratori online è un grande valore aggiunto per una strategia social. Se non sai come creare l'engagement giusto con loro, dai uno sguardo a questi punti in elenco:

  • Chiedi ai tuoi collaboratori di condividere i contenuti brandizzati sui propri profili di Social Media.
  • Chiedi ai tuoi collaboratori di mettere like, condividere o commentare i tuoi post sui social. Questo potrebbe aiutare a rendere virali i tuoi contenuti.
  • Chiedere al tuo capo di promuovere qualsiasi campagna, successo individuale o aziendale sui suoi profili social.
  • Includi i tuoi collaboratori nei tuoi contenuti. Metti in mostra i compagni di squadra o comunque lascia che i follower vedano i volti che lavorano dietro al brand.

Quando i tuoi dipendenti sono inclusi nel tuo lavoro di condivisione sui social, il tuo marchio diventerà più umano e questo sarà un vantaggio per tutti.

Check List Mensile sui Social Media

  • Audit generale
  • Indicatori di prestazioni chiave della strategia sui social
  • Pianificazione anticipata per il prossimo mese
  • Aggiornare le campagne pubblicitarie e di web marketing

Social Media Audit

Alla fine del mese, l'ultimo giorno o l'ultima settimana, un controllo dei tuoi contenuti sui social deve essere la prima cosa da fare.

Un audit sui Social Media ti permetterà di fare una sorta di "inventario" riguardo:

  • il numero di follower che guadagni (o perdi)
  • la quantità di traffico portato al tuo sito web
  • i risultati dei tuoi annunci
  • il contenuto o le attività più coinvolgenti
  • il contenuto o i canali che hanno portato il maggior numero di lead

I numeri non mentono, perfino se cerchi di mentire a te stesso. Fare un audit infatti non è solo una casella di controllo aggiuntiva da contrassegnare, ma comprende anche cosa funziona e cosa no. Raccogli dunque tutto ciò che hai imparato e osservato, e portalo con te per migliorare per il prossimo mese.

Suggerimento: mantieni una cartella dove conservare i contenuti più amati e coinvolgenti che hai pubblicato finora. Potrai sempre ripubblicarli o rielaborarli per un'altra volta.

Strategia sui Social Media

Molte persone, quando iniziano a gestire i social del loro brand, pensano che tutto ciò che bisogna fare è solo distribuire grandi contenuti e controllare periodicamente i commenti.

Se anche tu pensi che tutto si riduca a ciò, hai bisogno di una strategia per i social.

Una strategia social non è altro che la tua mappa per poter raggiungere il tuo obiettivo più grande. Ti mostrerà un percorso chiaro verso dove vuoi andare, in modo da non sprecare sforzi per ottenere risultati che non desideri.

La tua strategia non deve cambiare ogni mese a seconda di quali sono i tuoi obiettivi, ma ad essere necessaria è la sua continua messa a punto.

10 cose di cui ogni strategia social ha bisogno

Se stai cercando una rapida strategia social prendi nota di quanto segue:

1.Crea obiettivi e traguardi

2.Fatti una descrizione dettagliata del pubblico di destinazione

3.Definisci la voce del tuo marchio

4.Esegui un'analisi S.W.O.T.

5.Affina le tue piattaforme

6.Crea un piano di marketing dei contenuti (contenuti generali, promozioni e materiali speciali)

7.Determina la tua campagna di marketing o annunci

8.Trova il momento migliore per pubblicare

9.Poni l'accento sul messaggio del tuo marchio

10.Stabilisci come pianificherai e come renderai automatici i tuoi contenuti

Determinare gli indicatori chiave di prestazione (KPI)

Dopo aver pianificato la tua strategia mensile, ora è il momento di impostare gli indicatori KPI per verificare se stai raggiungendo il tuo obiettivo. Il tuo obiettivo può essere semplice come:

  • aumentare la consapevolezza del brand
  • generare lead
  • promuovere le vendite
  • costruire una community attorno al tuo business

Quello che faranno i tuoi KPI è determinare la misura dell'efficacia delle tue azioni per raggiungere i tuoi obiettivi. Quindi, per fare un esempio pratico, potrebbe essere:

Obiettivo: aumentare la consapevolezza del brand

KPI: Ottieni 10k follower su Instagram

Obiettivo: generare lead

KPI: Fai iscrivere 1000 persone al mio video corso

Obiettivo: incrementare le vendite

KPI: chiedi a 40 persone di utilizzare un codice promozionale per guadagnare vendite

Obiettivo: costruire una comunità attorno al tuo brand

KPI: fai partecipare ogni mese 20 persone alla chat del marchio su Facebook

Per ogni obiettivo sopra elencato c'è un indicatore KPI allineato al raggiungimento e alla misurazione dell'obiettivo. Più preciso è il tuo obiettivo, più preciso sarà il tuo KPI. Quindi, se hai problemi con la creazione dei tuoi KPI, fai un passo indietro e osserva il tipo di obiettivi che hai impostato.

Pianifica per il prossimo mese

Pianificare i tuoi post per il prossimo mese ti aiuterà ad eliminare gli inconvenienti che proveranno ad ostacolare la produttività dei prossimi mesi.

Hai il vuoto quando si tratta di idee? Prova sessioni di brainstorming in team, che aiuteranno a far fluire più facilmente gli spunti creativi. Nel caso, questo elenco può aiutarti ad essere più creativo:

1.Fai una sessione di brainstorming

2.Dai un'occhiata a quello che fanno i tuoi concorrenti

3.Chiedi ai tuoi follower cosa vogliono vedere di più

4.Scrivi tutte le tue idee, buone e cattive; quindi scegli quale secondo te funziona.

Suggerimento professionale: se inizi a sentirti esaurito tra i progetti e la gestione dei social, non aver paura di passare l'attività a qualcun altro. Bruciarsi sui Social Media è difficile da nascondere e richiede tempo per recuperare.

Aggiorna campagne pubblicitarie e di marketing

Se hai pubblicato annunci o campagne sui Social Media, controlla se stanno andando bene. Se gli annunci non funzionano nel modo desiderato, interrompilo immediatamente e dai un'occhiata a cosa puoi correggere per migliorarlo. A volte un'immagine diversa o il cambiamento di una call to action possono fare la differenza.

Conclusione

Ora hai una check list degna di un esperto di social media marketing. Che ne pensi? Se hai dei suggerimenti che desideri condividere, sarò lieto di condividerli con te nei commenti.

Articolo redatto da Pietro Rogondino, SEO Specialist di www.misterseo.net per Flavio Web. Foto di copertina tratta da unsplash.com.

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog