Magazine Calcio

Guingamp-Dinamo Kiev 2-1: i francesi vincono in rimonta una partita folle

Creato il 19 febbraio 2015 da Pablitosway1983 @TuttoCalcioEste

Guingamp-Dinamo Kiev 2-1: i francesi vincono in rimonta una partita folle

GUINGAMP DINAMO KIEV . È successo di tutto allo Stade du Roudourou nell'andata del sedicesimo di finale di Europa League che opponeva il Guingamp alla Dinamo Kiev! Se le reti che hanno deciso l'incontro sono arrivate nel finale di gara, il primo tempo è stato un concentrato incredibile di tensioni con una rete, due espulsioni e due sostituzioni forzate per infortunio, tutto di marca ucraina. Eppure l'inizio era al piccolo trotto, con un leggero predominio dei padroni di casa che provavano a fare la partita, mentre gli ospiti, che al 7′ perdevano già Lens, sostituito da Gusev, preferivano agire di rimessa.

L'entusiasmo dei 16000 sostenitori bretoni (praticamente il doppio degli abitanti della città di Guingamp) veniva ben presto spento dalla rete del vantaggio dei locali: Kravets partiva sul filo del fuorigioco per ricevere un invito di Sydorchuk e crossava rasoterra al centro dove Veloso, lasciato colpevolmente solo dalla difesa locale, trafiggeva facilmente Lossl. Il goal era un colpo duro per il Guingamp che faticava a organizzare le idee e provava a impensierire gli avversari su calcio da fermo. Sugli sviluppi di un angolo, un colpo di testa di Kerbrat faceva gridare al goal, ma Shovkovski bloccava facilmente. Al 34′, ucraini nuovamente pericolosi con una insidiosa cocnlusione di Yarmolenko, il più pericoloso dei suoi, alzata in angolo da Lossl.

Nel finale di tempo, la gara diventava eletrizzante dopo una palla a due non restituita e un'azione dei rossoneri che non si fermava nonostante un gicoatore ospite a terra. Proprio sugli sviluppi di questa azione, Yarmolenko stendeva Sankharé guadagnando anzitempo la via degli spogliatoi. Gi ospiti erano ancora costretti ad una sostituizione, con Sydorchuk che doveva lasciare il posto a Belhanda, ma il ritorno in Francia dell'ex giocatore del Montpellier durava solo tre minuti, il tempo di scalciare Mathis e lasciare la squadra in 9 per il secondo cartellino rosso della sfida. L'atmosfera diventava bollente e pochi secondi prima dell'intervallo il Guingamp, in doppia superiorità numerica, sfiorava il pareggio con un diagonale di Mandanne.

La ripresa, come ci si poteva attendere, era a senso unico, con il Guingamp alla ricerca del pareggio e la Dinamo Kiev racchiusa in difesa. Gli ucraini davano grande prova di solidità e compattezza con due linee da quatto giocatori, molto vicine tra loro, che impedivano ai locali di trovare grandi spazi. La manovra bretone insisteva sulle fasce per allargare il blocco difensivo ucraino, tuttavia i numerosi cross degli esterni non portavano a nulla di concreto ed i tentativi dalla distanza venivano tutti controllati facilmente da Shovkovski.

Il muro ospite resisteva fino al 72′ quando il neo entrato Giresse trovava Beavue che, con un gran colpo di testa in torsione, riportava in equilibrio il risultato. Passavano solo tre minuti ed era un altro neo entrato, Diallo, a svettare su calcio d'angolo e a spedire la palla nell'angolino, facendo esplodere lo Stade du Roudourou. Nel finale, la Dinamo Kiev riusciva a respingere l'urto dei locali e a portare a casa un risultato negativo che non preclude, però, le loro possibilità di qualificazione in vista del ritorno. Grande festa, invece, per il Guingamp: la piccola città bretone (circa 8000 abitanti) può continuare a sognare!

Guingamp-Dinamo Kiev 2-1 (19′ Veloso, 72′ Beauvue, 75′ Diallo)

Guingamp-Dinamo Kiev 2-1: i francesi vincono in rimonta una partita folle ultima modifica: da


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog