Magazine Rugby

Guinness PRO 14: annunciata la sospensione della competizione

Creato il 20 marzo 2020 da Soloteo1980 @soloteo1980
    Guinness PRO 14: annunciata la sospensione della competizione

La decisione della fine anticipata della stagione del Pro 14 era nell'aria e come tale è giunta puntuale nel pomeriggio di ieri. Oltre alle questioni primarie relative alla salute, a decidere per lo stop definitivo, sono state determinanti le distanze geografiche delle squadre partecipanti ed i diversi approcci in materia dei vari governi nazionali.

Di seguito si riporta la parte iniziale del comunicato emesso dal Board, che con un'attenta lettura evidenzia l'impossibilità di coniugare i tempi per la ripresa delle attività. Calendarizzare nuovamente allenamenti nei due mesi a venire sarà impossibile e quindi anche la finalissima, prevista il 20 Giugno al Millenium di Cardiff non si disputerà.

La stagione 2019/2020 del Guinness PRO14 è sospesa a tempo indeterminato a seguito della pandemia da COVID-19. Il Board di Celtic Rugby DAC si è incontrato in teleconferenza nel corso della settimana corrente ed ha definito una lista di criteri vincolanti per la ripresa della competizione. Proposte relative alla ripresa della stagione saranno ridiscusse nel futuro prossimo. Comunque, è stato definito che nessuna decisione su una data definitiva di ripresa possa essere assunta sino a quando quattro criteri non vengano soddisfatti nei rispettivi territori dei Paesi partecipanti: Le autorità locali di salute pubblica consentano la ripresa dello sport e degli allenamenti collettivi Saranno rimosse tutte le limitazioni ai viaggi tra i territori coinvolti Non siano previsti periodi di isolamento forzato o quarantena durante le trasferte nei territori coinvolti

La salute dei giocatori venga salvaguardata, in collaborazione con le strutture tecniche di alto livello delle Federazioni membre e delle squadre, anche per quanto riguarda un adeguato periodo di ripresa degli allenamenti

A causa della fluidità della situazione, il Board ha dovuto prendere l'ulteriore decisione di cancellare la Finale del Guinness Pro14 al Cardiff City Stadium, prevista per il 20 giugno.

L'ago della bilancia dello sport mondiale a questo punto saranno i Giochi Olimpici di Tokyo. Se non si dovessero disputare e venissero rinviati di un anno solare concederebbero una proroga favorevole agli attuali governi delle varie Union, che con lo scadere del quadriennio olimpico o i propri fine mandati avrebbero un evidente vantaggio temporale in termini di decisioni e di possibilità di amministrare ulteriormente i vari Enti.

L'impressione unanime è che il gioco del Rugby, da sempre lontano dal CIO, già da domani ne subirà e ne accetterà le scelte conseguenti.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog