Magazine Tecnologia

Hearthstone: Blizzard seguirà le nuove regole di Apple sugli acquisti in game?

Creato il 22 dicembre 2017 da Lightman

Le recenti polemiche e il dibattito internazionale scaturito riguardo ai loot box e agli acquisti in game di oggetti casuali sembrano aver spinto il colosso di Cupertino ad aggiornare le linee guida dell'App Store.

Le nuove regole che Apple introdurrà per il proprio marketplace potrebbero obbligare Blizzard a rivelare in tutto il mondo le percentuali di drop (ovvero la probabilità di trovare carte importanti) per i pacchetti di Hearthstone, prima che i giocatori operino l'acquisto.

Le regole sono state modificate in modo tale da includere una clausola che richiede che di specificare ai clienti la percentuale di probabilità per gli acquisti in-app." Le App che offrono 'loot box' o altri meccanismi che forniscono oggetti virtuali casuali per l'acquisto devono rivelare le probabilità di ricevere ogni tipo di articolo ai clienti prima dell'acquisto", affermano le nuove linee guida.

Non è chiaro se le probabilità verranno evidenziate nel gioco accanto all'oggetto acquistabile, oppure lo sviluppatore possa semplicemente rendere le informazioni disponibili da qualche parte, magari nel proprio sito o nella pagina dedicata nell' App Store.

Tale cambiamento segue quello operato dalle autorità cinesi all'inizio di quest'anno. La legge statuiva che gli sviluppatori avrebbero dovuto rendere pubbliche le informazioni e tenere traccia dei dettagli per l'ispezione governativa. A maggio, la stessa Blizzard ha reso pubbliche, in Cina, le percentuali di drop per Hearthstone e Overwatch in modo da conformarsi alle nuove leggi che richiedono la divulgazione di queste informazioni.

Le informazioni pubblicate in Cina riguardo a Hearthstone hanno evidenziato una probabilità del 20% di trovare un' epica in un pacchetto e una probabilità del 5% di sbustare una leggendaria. Dato che Hearthstone in Cina è distribuito da un soggetto terzo, è possibile che queste probabilità siano diverse al di fuori del paese asiatico (ma ne dubitiamo). Le nuove regole dell'App Store potrebbero confermare o meno tali percentuali a livello mondiale.


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :