Magazine Lifestyle

Hi-risers "Donk" le auto del Dirty South! [Info + Photos + Videos]

Da Gugolmen
Oggi voglio farvi conoscere meglio
l'auto più tamarra in assoluto nata in Florida! ;)


Hi-risers sono un tipo di automobili altamente personalizzate,
in genere economiche come berline
e sucessivamente modificate aumentando significativamente
l'altezza da terra grazie anche a ruote enormi
con pneumatici a profilo basso.
A seconda del modello, anno e costi,
le automobili personalizzate in questo modo
possono essere etichettate come "Donk","box", o"bolla".
Le Hi-risers sono nate fuori dalla sottocultura Dirty South,
ma la tendenza si è diffusa in tutti gli Stati Uniti.
I veicoli personalizzati si distinguono per le loro grandi dimensioni
(anche sproporzionate) con cerchioni da 22 pollici a 30 pollici o più di diametro,
Spesso le sospensioni vengono modificate in modo che il front-end
si trovi leggermente superiore alla parte posteriore,
conferendo alla vettura un aspetto spavaldo.
I veicoli più popolari per questi tipi di modifiche sono full-size
Chevrolet con i modelli: Impala, Caprice, Monte Carlo, e Chevelle.
Gli appassionati si sono messi d'accordo dicendo che "Donk"
è tradizionalmente un'Impala del 1971-1976.
Altri modelli che sono spesso trasformati in hi-risers
includono il G-body Buick Regal, Oldsmobile Cutlass,
El Camino, Pontiac Grand Prix, e Pontiac Bonneville
.
Altri veicoli guadagnando popolarità come hi-risers
sono la Cadillac DeVille e Siviglia, così come la Buick Roadmaster.
Inoltre guadagnando popolarità sono la Ford Crown Victoria,
Mercury Grand Marquis, e Lincoln Town
.
Molti rappers hanno accennato al Grand Marquis
nella loro musica: "Grand Marquis, paint job grape jelly".
Hi-risers sono parte integrante di Indianapolis, St. Louis, Louisville,
la costa orientale e meridionale della scena musicale della Florida.
Fonte: en.wikipedia.org/wiki/Hi-Riser_(automobile)




Sema Show 2006 30 inch rims on a donk

B&C INDUSTRIES CUSTOM AUTO

DONK


Garfield Box - Lite'em up!

Majestics Picnic 2

Condividi


Potrebbero interessarti anche :

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog

Possono interessarti anche questi articoli :