Magazine Diete

Ho abolito la parola “PAURA” dal mio vocabolario

Da Nicla

Ti è mai hai capitato di sentirti circondata da troppe "verità"?

Conoscevo una signora anni fa, aveva più o meno la mia età di adesso.
Già all'epoca aveva una grande conoscenza della "verità". Sapeva tutto o quasi sull'alimentazione. I suoi piatti erano bilanciati, naturali e di prima scelta. Praticava il digiuno terapeutico regolarmente. Faceva yoga ed era esperta Reiky. Era per me la ricercatrice numero uno. Un giorno tuttavia si ammalò: cancro all'intestino.
Quando la incontrai mesi dopo l'intervento mi disse: ho fatto tutto quello che dovevo fare. Ho seguito tutte le verità alimentari che riconoscevo come tali. Ho praticato l'armonia dell'energia e lo sblocco delle mie emozioni. Ho vissuto a stretto contatto con la natura. Ma non ho capito che, quando facevo ciò che facevo, seguivo il movimento della Paura e ho trascurato di inseguire l'Amore.

Ho abolito la parola “PAURA” dal mio vocabolario
Ogni giorno, ognuna di noi, ha tra la mani un potere. Quello di abbandonare la paura. La paura di sbagliare. La paura di non essere abbastanza. La paura di non sapere "tutto" ciò che c'è da sapere. Quel potere siamo noi.

Ogni volta che apro un giornale, una rivista scientifica, un canale Facebook o un video YouTube c'è sempre qualcuno pronto a dirmi la verità su qualcosa.

La nuova verità sui grassi.
La nuova verità sulle malattie.
La nuova verità sui medicinali.
La nuova verità sulla forza delle mie intenzioni.

Non c'è gruppo, ricerca, situazione in cui non ci sia una "verità" che non conoscevo e che mi viene magicamente svelata. E nel mezzo di tutta questa verità cangiante, la paura inizia a fare da regina.

Saprò mai tutto ciò che c'è da sapere, come madre, prima di compiere la scelta giusta?

Come hai avuto modo di imparare in l'unica cosa di cui abbiamo veramente bisogno è già sotto al nostro naso. Si tratta solo di posarci uno sguardo diverso. E quello sguardo siamo noi.

Non occorre andare lontano. Non occorre inseguire guru o attivare pratiche dai nomi complicati.
Il miracolo della vita siamo noi. Dobbiamo solo ricominciare a crederci.


Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog