Magazine Curiosità

“Ho visto cose che voi umani non potete neppure immaginare”…la Nostra estate Italiana

Creato il 08 settembre 2019 da Lucrezia Mastroianni

Qualcuno, avrà notato la mia assenza dal blog…ero troppo occupato nell’osservare le follie di questa estate Italiana

“Ho visto cose che voi umani non potete neppure immaginare”…la Nostra estate Italiana

“Ho visto cose che voi umani non potete neppure immaginare”

Già.. un’Estate conclusasi con profezie da Suicido fatte da un giornalista RAI all’Ex Ministro dell’Interno, Offese sessiste nei confronti di Ministre…offese da portavoce politico sui vestiti delle stesse, quando l’ironia travalica in offese riguardo la cultura o titoli di studio.

Ho visto, abbiamo purtroppo assistito e condiviso il dolore per la scomparsa di Nadia Toffa che  era diventata una di noi ,una nostra amica quasi un parente, che aveva condiviso il  suo dolore e  la speranza con i suoi amici per amore solo per amore e noi l’abbiamo onorata con parole di odio ed epiteti volgari  rivolte ad ipotetici haters o siti bufala che avrebbero a mo di acchiapppaclik offeso la Nadia…senza sapere che l’odio e sempre odio ed in certi momenti oltre al logico e rispettoso silenzio si dovrebbe accarezzare chi soffre e non alimentare il fuoco dando importanza a chi non ne merita ed impudentemente far finta di non capire gli errori fatti

-Ho visto che difensori o ritenuti tali, autoelettosi a sceriffi che per punire chi dopo la morte di Nadia l’ha offesa con falsità ed altro per fini di acchiappaclick , hanno osato pubblicare foto della Nadia su cui venivano impresse pubblicità …complimenti per la coerenza

(Foto da me conservate che non espongo per evitare di fare la stessa cosa)

-Ho visto giornalisti ed editori  che tra l’altro denunciano da sempre offese ed altri turpiloqui , ribattere con epiteti ad offese  a commenti incivili di haters ( i cosiddetti odiatori  da social che poi siano un pò tutti) quindi deduco che l’inciviltà si vince a colpi di parolacce che avevano un particolare significato nella satira e in alcuni scritti ma che oggi è sdoganata a  più diversi  livelli

-Ho visto il Nostro Inno Nazionale ridotto ad una tormentone estivo eseguito su spiagge tra belle ballerine e intrattenitori alla moda

-Ho visto sapienti parlamentare che interpretano l’Art. 1 della Costituzione in maniera del tutto sbagliato tanto da provocare il giusto intervento di costituzionalisti a  ribadire cose che dovrebbero essere conosciute già da studi fatti alla scuola primaria

-Ho visto ancora giornalisti chiamarci  Terroni , con la presunzione di imporci un termine che noi consideriamo  (giustamente) offensivo e trattarci come quelli dall’anello al naso quanto poi abbiamo contribuito , non poco al patrimonio culturale di questo paese…il tutto senza nessun intervento dei vari ordini di categoria

-Ho visto un’Ufologia praticamente inesistente in tema di avvistamenti a differenza dell’estate scorsa , metodi di indagini che ritornano al passato , dove non si capisce il motivo per cui una luce non può essere un drone,una  Lanterna Cinese o semplice  Riflesso.

“Ho visto cose che voi umani non potete neppure immaginare”…la Nostra estate Italiana

Per qualche ufologo quei puntini rappresenterebbero UFO…si tratta solo di riflessi da me provocatiHo rivisto la pretesa di poter analizzare vecchie foto per dare nobiltà ad  un caso quello di Amicizia già ampiamente sbufalato…un c

-Ho rivisto di nuovo bottoni essere scambiati per ufo…ho visto offese varie e storie private di ricercatori e ricercatrici che proprio non interessa all’ufologia

Ho visto ancora l’opera di debunkers trattare i fatti di Roswell con la sempre imbarazzante presunzione di capire tutto e tutti, ridicolizzando l’ufologia  però rimanendo sempre sempre attaccati ad essa

Insomma ho visto parecchie cose che non avei voluto vedere…in questa pazza Estate Italiana

Ma anche interessanti motivi che mi spingono ad una mia spiegazione per portare maggiori informazioni

In Questa estate si è discusso o ha fatto discutere l’utilizzo di simboli religiosi in contesti diversi a quelli di religiosi , vediamo di capire cosa sono i simboli religiosi e la differenza con simboli culturali tradizionali di un popolo che spesso noi confondiamo con quelli religiosi

Inanzitutto bisognerebbe capire che qualsiasi religione non è democratica , nelle senso che non ci si può ritenere un perfetto Cattolico se si pratica ciò che si preferisce e non quanto stabilito dal dogma di fede che fa del Papa suo interprete e testimone

Riguardo la Madonna di Međugorje che ancora non è riconosciuta dalla Chiesa , vengono ammessi i pellegrinaggi come luoghi di preghiere..nulla più

Ma qual’e’ la differenza tra un simbolo religioso o simbolo tradizionale  culturale di un popolo

Il crocifisso assumerebbe un simbolo tradizionale culturale del’Italia?

Per Simbolo Religioso intendiamo un segno astratto che mette in  particolare evidenza un aspetto fondamentale della dottrina religiosa

E’ evidente che la croce o Gesù crocifisso rappresenta il dogma principale del Cattolico indossare un crocifisso , praticamente significa indossare la propria croce con l’alto significato di aderire completamente alla dottrina di Gesù, facendosi testimone di colui che ha portato la Croce per un amore universale di sacrificio per i propri simili . chiunque senza distinzione di pelle e nazione

Il Simbolo tradizionale è un elemento che indica un aspetto culturale tradizionale di un popolo , in Italia questi simboli hanno piuttosto una caratteristica regionale , come la Pizza , I Pupi Siciliani….

Visto alcune dichiarazioni atte a considerare il crocifisso come simbolo tradizionale oltre che religioso:

Bisogna evitare di commettere errori , considerando che comunque la croce è un simbolo mondiale

Non si pùò estrapolare un simbolo religioso facendolo divenire uno tradizionale culturale di una Nazione che per altro è composta anche da atei ,

Quella croce rappresenta un dogma religioso , limitarlo ad un oggetto tradizionale significa disconoscere il simbolismo religioso sfiorando l’idolatria e non sempre positivo , in quanto se distingue un popolo si isola dal contesto per cui viene utilizzato : La croce è  amore universale e non può essere usato come un manganello per fini politici contro un qualcuno, la croce dovrebbe unire non fare distinzioni per chi lo merita, tipo: prima gli Italiani e poi gli altri, il crocifisso rappresenta anche accoglienza…per lo straniero

La presenza di Croci in aule non deve essere essere considerato come fatto scandaloso , ma l’ossessione di oggetti che non rappresentano la nostra tradizione , ma la nostra fede non è fatto positivo…meglio un bellissimo tricolore che ci ricordi di essere Italiani- magari tutti-

Ritorneremo a breve per intraprendere un viaggio verso alcuni misteri da capire fino in fondo…seguitemi sarà un piacere

scaricalo in pdf

Ritornare alla prima pagina di Logo Paperblog